Milano, rapina in banca: vicedirettore in ostaggio con la figlia e l’amichetta

Milano - Dopo quella di martedì al Monte Paschi di Siena di via Pellegrino Rossi, e quella di ieri all’Intesa San Paolo di via Carducci, questa mattina, l’ennesimo caso di rapina in una banca al centro di Milano.

Tre malviventi, infatti, intorno alle ore 9.00 hanno sequestrato il vicedirettore della filiale di viale Certosa 94, a Milano, della Banca popolare commercio e industria, la figlia di 15 anni e un’amica della bambina.

I criminali si erano appostati sotto casa dell’uomo, per rapirlo di sorpresa. Ma, oltre al vicedirettore i banditi hanno trovato anche  la figlia e l’amichetta. L’uomo infatti, stava per accompagnarle a scuola.

I rapitori senza perdersi d’animo  hanno obbligato il vicedirettore ad andare in banca ed aprirla. Dopo aver minacciato vari dipendenti della banca, i tre sono rimasti in attesa di un portavalori che però è arrivato in ritardo rispetto a quanto previsto.

Il vicedirettore è stato quindi costretto ad aprire il caveau. I ladri sono così riusciti a fuggire a bordo del suv Nissan del malcapitato, con un bottino di 127mila euro e vari gioielli.

La squadra mobile della questura di Milano è ora sulle loro tracce. Il dirigente e le bimbe, rilasciati subito dopo la rapina, sono ora in buone condizioni.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews