Milano: Mamma Mia! accende le luci del Teatro Nazionale

Ha debuttato lo scorso 24 settembre al Teatro Nazionale di Milano lo spettacolo evento della stagione. Wakeupnews lo ha visto per voi

di Chiara Albricci

Il cast

Il cast

Milano – Mamma Mia! Un successo sin dalla prima rappresentazione, il 6 aprile 1999 sul palcoscenico del West End londinese, e poi Broadway  e il mondo. Un tour senza sosta con oltre 42 milioni di spettatori, in 10  lingue – inglese, olandese, coreano, spagnolo, russo, svedese, francese, belga,… –  e oltre 270 città differenti.

Stage Entertainment, dopo il trionfo de La bella e la Bestia,  ha accolto questa nuova sfida e propone questo classico del pop in una nuova veste, tutta tricolore. A dodici anni dall’esordio Mamma Mia! parla italiano. Italiano il cast di 31 artisti, in italiano lei 22 brani presentati, in italiano ovviamente la recitazione. Le melodie e i testi di Benny Andersson e Bijiorn Ulvaeus (e alcune canzoni con Stig Anderson) sono stati riarrangiati e tradotti da un musicista del calibro di Stefano D’Orazio. Ad eccezione di qualche sbavatura e di qualche rima poco indovinata che può far storcere il naso ai “puristi” che avvertono come stonato qualche infelice verso, l’ex Pooh è riuscito nell’arduo compito di mantenere inalterata l’atmosfera, l’ emozione e lo spirito delle versioni originali. Un impegno certamente non di poco conto, un lavoro che offriva il fianco alla critica, che si è rivelato una vittoria sotto molteplici fronti.

Sorprendente e ironico sin dalle prime battute… attenzione alle parole dello speaker a sipario ancora calato…  Una storia semplice, che in tre atti riassume un arco di tempo di tre mesi o più.

Un’isola greca, un matrimonio, una madre, una figlia e…tre padri! Gli ingredienti perfetti per narrare lo scontro tra generazioni di oggi e di ieri. Ma ciò che conta oltre alla seppur divertente trama  è la musica! Una parola d’elogio per le interpreti femminili, spigliate, briose e grintose, vocalmente ineccepibili, che rubano la scena agli uomini, impacciati nei loro ruoli e non proprio a loro agio nella veste di cantanti. Cosi come avviene nel film. Inevitabile infatti è il confronto con la pellicola che vede protagonista Meryl Streep, Pierce Brosnan e Colin Firth.

Chiara Noschese

Chiara Noschese

Anche qui bisogna ammettere, l’altra metà del cielo, non ne usciva proprio dignitosamente….Chiara Noschese, veterana del teatro musicale e con un curriculum di tutto rispetto, supera l’attrice americana in quanto a bravura. Spontanea, solare, sorridente, energica e credibile nella parte di Donna, così come Elisa Lombardi in quello della figlia Sophie che apre lo spettacolo nel silenzio del pubblico rapito nell’ascolto di “I have a dream/Io sognerò”.

Lascia un poco perplessi la scelta di tradurre anche alcuni dei nomi dei protagonisti, un po’ forzata, quasi fastidiosa, ma la sensazione perdura lo spazio della presentazione e diventa un trascurabile dettaglio travolto dal ritmo coinvolgente delle canzoni. Ed è davvero difficile restare seduti e composti nelle poltroni, soprattutto quando ad entrare in scena sono le Dynamo, il gruppo di Donna (Chiara Noschese), Tanya (Lisa Angelillo) e Rosie (Giada Lo Russo).

E’ euforia pura, l’essenza stessa della commedia, e si balla come “Dancing Queen”. Punta di diamante è proprio Tanya, nel ruolo che nel film fu della strepitosa Christine Baranski. Intonata, disinvolta, ironica, da standing ovation nel sipario di “Tua mamma sa dove sei?”

La scenografia semplice e funzionale fa da sfondo a coreografie studiate nei dettagli, curiose e divertenti, buffe e goliardiche. I protagonisti calcano la scena incantando il pubblico, abbagliandolo con i 200 costumi creati ad hoc: vivaci, eccessivi, esagerati proprio come il mondo che rappresentano. Lo spettacolo riserva continue sorprese, dall’inizio alla fine…non dimenticatelo.

Una serata piacevole fuori dai confini della realtà, trasportati in un’immaginaria isola che pare incantata. Una favola moderna ove l’amore trionfa e il lieto fine è d’obbligo, seppur non proprio classico!

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews