Milano: Asl sequestra 50 kg di insetti in un ristorante

La Sidreria ha organizzato una serata con menù a base di insetti, ma sono intervenuti i veterinari della Asl e hanno sequestrato tutto. Ecco perché

risotto con sidro montanaro, salsiccia e vespe

risotto con sidro montanaro, salsiccia e vespe

Milano – La nuova frontiera dell’alimentazione ? Mangiare insetti. A dirlo, l’acclamato chef Carlo Cracco ad un congresso di cucina, svoltosi nel 2011, dove è venuto fuori che, secondo l’Onu, nel 2020, gli insetti saranno il nostro pane quotidiano. A cogliere al volo l’occasione di successo, con qualche anno di ritardo, ci ha pensato il ristorante milanese La Sidreria, offrendo ai suoi avventori menù a base di insetti al costo di trenta euro, bevande escluse. Ma l’idillio è durato poco, perché i veterinari della Asl di Milano sono intervenuti e hanno sequestrato tutto.

IL CRUNCH MENU’ – Il ristorante milanese aveva fatto in tempo ad organizzare una serata con menù a base di insetti, il «Crunch menù»: gli insetti erano stati acquistati da un allevamento e sarebbero serviti per cucinare piatti come polpettine di riso nero e vermi, focaccia con provola affumicata e grilli, filetto di maiale con Calvados e bachi da seta, risotto con sidro montanaro, salsiccia e vespe.

un altro piatto del "Crucnh menù"

un altro piatto del “Crucnh menù”

Chi aveva prenotato per la serata, però, non ha più potuto assaggiare questi piatti, perché i veterinari della Asl di Milano sono intervenuti, sequestrando oltre cinquanta chili tra insetti ed alimenti mischiati a questi. Il problema è nato dal fatto che le leggi europee ed italiane non permettono la somministrazione degli insetti agli esseri umani.

E non è servito a molto il discorso che i proprietari del ristorante di via Corelli hanno fatto ai veterinari, dicendo che la Fao ha iniziato una ricerca sull’entomofagia, cioè un regime dietetico che vede come primo alimento gli insetti, nei Paesi che già la praticano per poterla sviluppare tra le popolazioni denutrite del mondo. I medici della Asl hanno risposto che le direttive europee consentono l’utilizzo di insetti nel regime alimentare solo di animali entomofagi o insettivori, non per gli esseri umani. Poi, però, hanno fatto notare ai proprietari che per l’Expo 2015 arriverà una deroga, con la quale sarà permesso cucinare anche gli insetti.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Fonte foto: www.facebook.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews