Milan Piqué, figlio di Shakira spopola sul web: già testimonial Nike? FOTO

Le scarpette di Milan Piqué: già testimonial Nike?

Le scarpette di Milan Piqué: già testimonial Nike?

Fiocco azzurro in casa Piqué-Shakira: martedì 22 gennaio 2013, alle ore 21:36 è nato il piccolo Milan Piqué, il primogenito della coppia. È stato lo stesso calciatore a darne notizia sulla sua pagina Facebook. Un post in cui il difensore del Barcelona manifesta il suo entusiasmo paterno annunciando a tutti che il piccolo pesa tre chili e che sia lui che la madre sono in ottima salute. Poi commenta:  «Il suo nome significa caro, amato e grazioso in slavo, entusiasta e laborioso in latino, e unificazione in sanscrito». Dunque, seppur venga spontaneo collegarlo alla squadra di calcio italiana che affronterà il Barca negli ottavi di finale di Champions, in realtà la scelta del nome del neonato non ha nulla a che vedere con il mestiere del papà. Eppure il piccolo Milan è già stato ben inserito nel mondo del calcio, ma non di certo indirizzato verso la squadra italiana. Gerard Piqué, infatti, ha aggiunto: «Proprio come il padre, il piccolo Milan è diventato un membro della Fc Barcelona dalla nascita».

Anche su Twitter i neogenitori  parlano del loro bambino: la coppia precisa che il nome del neonato è Milan, ma si pronuncia “Mi-lan” (Mee-Lahn). Shakira nei giorni scorsi aveva deciso di mettere a nudo il suo pancione per l’Unicef, per aiutare i bambini meno fortunati ed aveva scritto sul social network: «Il giorno si avvicina, vi invitiamo a partecipare al nostro “baby shower” andando sul sito dell’Unicef». La cantante sudamericana ed il calciatore del Barcelona non hanno mai taciuto la passione per il social network, ma questa volta dimostrano un particolare entusiasmo per il nuovo arrivato in casa Piqué. Ed infatti oggi, a soli due giorni dalla nascita di Milan, postano la foto dei suoi piedini, che fa un po’ “scandalo”: si vedono le scarpine griffate del piccolo e personalizzate dalla Nike. Secondo alcuni sembrerebbe un grave errore di comunicazione, ma i più maliziosi non scartano l’idea che si tratti di un giovanissimo testimonial a pagamento. Quanti soldi avrebbe sborsato la Nike per quella foto che oggi sta facendo velocemente il giro del web? Cos’è che spinge due genitori già abbastanza “ricchi” a fare soldi con l’immagine di un bimbo di soli due giorni? Le critiche ai due novelli genitori, ovviamente, non mancano, ma forse è troppo presto per poter dare un giudizio e capire se si tratta soltanto di un “errore di distrazione”.

Sonia Carrera

@soniasakura89

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews