Mike Tyson, leggenda della boxe reale e virtuale

Snai1

Iron MikeThe Baddest Man on the PlanetKid Dinamite King Kong. Quattro dei tanti soprannomi del pugile più dominante e mediatico nella storia della boxe. Dici pugilato e pensi a Mike Tyson, uno dei migliori pesi massimi della storia. Confrontarsi con lui è stato un incubo per 50 dei 58 avversari della sua carriera: tutti demoliti per ko, 44 dei quali prima del limite. Come ti sentiresti se ti chiedessero di sfidarlo? Sconfitto in partenza, probabilmente.

Ed è la stessa sensazione che hanno provato in tanti. Ben 8 dei suoi avversari sono finiti al tappeto senza rialzarsi addirittura in meno di un minuto: Trent Singleton (52 secondi), Marc Young (50), Clifford Etienne (49), Ricardo Spain (39), Michael Johnson (39), Lou Savarese (38), Robert Colay (37) e Marvis Frazier (30). E meglio di lui solo pochissimi altri pugili sono riusciti a fare con 5 dei ko più rapidi della storia.

Un modo per non finire al tappeto – o almeno provarci – però esiste: dal 16 aprile è arrivato infatti Mike Tyson Virtual Boxing, un virtual sports in cui si può vincere con Mike Tyson… anche senza vincere mai. Si potrà infatti giocare – da computer, tablet, smartphone – sui match che via via opporranno il campione ad avversari più o meno quotati. Il knock out di Tyson non è contemplato…  la scommessa è su quanto resisterà lo sfidante di turno, scegliendo tra fasce temporali di 10 secondi ciascuna. Dall’inizio della sfida al gong finale. L’avversario potrà al massimo ottenere un pareggio. Che per voi potrebbe significare vittoria.

Come in un vero e proprio incontro di boxe, verranno pubblicate anche le statistiche relative ai due pugili. Al momento del match, vi sembrerà di rivedere il Tyson reale sul ring. Uno che, nel quadrato e sulla vita, di sicuro non si è arreso mai senza combattere. Anche passando attraverso situazioni spinose – 3 matrimoni, svariati guai giudiziari e la terribile perdita della figlia di 4 anni Exodus per un incidente domestico – ed alcune più “divertenti”, come l’attività di produzione di cannabis che Iron Mike avvierà nei prossimi mesi assieme a due soci, su un terreno di 40 acri a 60 miglia a sud-ovest del Parco nazionale della Death Valley, in California.


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews