Mezzi pubblici e trasporto urbano: martedì 2 ottobre lo sciopero nazionale

Sciopero generale trasporto urbano: il prossimo stop martedì 2 ottobre

Avvio di settimana caldo nel settore del trasporto pubblico urbano, dove si annunciano per lunedì e martedì due giornate – parziali o totali – di sciopero: lo stop di bus e tram inizierà infatti il 1 ottobre alle ore 21 per terminare solo alle 21 del giorno successivo, martedì 2 ottobre. Ventiquattro ore quindi di fermo per i mezzi pubblici, cui si aggiunge anche il personale addetto ad alcuni servizi sulla rete ferroviaria (pulizie, ristorazione, accompagnamento notte).

Lo sciopero nazionale, indetto dai sindacati Filt, Fit, Uilt, Uglt e Faisa a causa del mancato rinnovo del contratto del 2007, si pone come ripresa della protesta dello scorso 20 luglio. Si chiede la chiusura del contratto perchè, citando i sindacati  «consoliderebbe il processo verso il nuovo Ccnl della Mobilità, elemento fondamentale di stabilità per il risanamento ed il rilancio del settore.  La sottoscrizione del contratto rappresenterebbe inoltre il riconoscimento del diritto degli autoferrotranvieri alla difesa dell’occupazione, del reddito, della quantità e della qualità del servizio offerto». «Senza il trasporto locale – continuano le sigle sindacali – non vi può essere inoltre la ripresa delle attività economiche per uscire dalla crisi».

Definizione e chiusura del contratto anche alla base dello sciopero degli appalti nelle ferrovie. Come per il trasporto urbano  Filt, Fit, Uilt, Uglt e Fast ferrovie denunciano un’inaccettabile posizione assunta dalle associazioni di impresa e dalle aziende che operano nel settore, quella cioè di non sottoscrivere ed applicare il contratto collettivo nazionale Mobilità.  Nel settore degli appalti ferroviari si riscontrano poi altri nodi critici: una precaria situazione occupazionale, il ricorso costante agli ammortizzatori sociali, il progressivo ridursi dei servizi e quindi dei posti di lavoro, ritardi ( o addirittura sospensioni) nelle retribuzioni.

Le dinamiche dello sciopero nazionale del 2 ottobre saranno variabili a seconda della città anche se ovunque dovranno essere rispettate le fasce di garanzia. A Roma i mezzi saranno regolarmente in funzione da inizio servizio alle 8,30 e dalle 17 alle 20, anche se per l’inizio della protesta alle 21 di lunedì 1° alcuni bus notturni potrebbero essere sospesi; stessa fascia di garanzia a Napoli, mentre a Milano l’agitazione è prevista in mattinata dalle 8,45 alle 15 e nel pomeriggio dalle 18 al termine del servizio. A Torino trasporti garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle ore 15.

Laura Dabbene

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews