Messico: studenti spariti, l’ipotesi è di “sparizione forzata”

Si sta indagando nello Stato del Guerrero, uno dei più poveri e violenti del Messico, sulla sparizione di 57 studenti dopo una protesta sull'istruzione

La protesta degli studenti messicani, il 26 e 27 settembre

La protesta degli studenti messicani, il 26 e 27 settembre

Acapulco (Messico) – Sono spariti nel nulla cinquantasette studenti della scuola superiore normale rurale di Ayotzinapa, dopo che venerdì scorso avevano partecipato alla protesta contro la riforma dell’istruzione messicana e, in particolare, contro quelle che i giovani considerano misure discriminatorie a favore degli studenti delle città.

PROTESTA STUDENTESCA REPRESSA NEL SANGUE – Durante la protesta dello scorso fine settimana a Iguala,  pare che gli studenti avessero sequestrato tre autobus ma la polizia era intervenuta con tanta violenza, da reprimere la rivolta studentesca nel sangue: durante gli scontri, sono infatti rimaste ferite venticinque persone e sei sono state uccise, tre studenti e tre passeggeri degli autobus sequestrati. Tra gli studenti feriti a morte, anche David Evangelista Garçia, un ragazzo minorenne che aveva giocato nella squadra di calcio Hornets di Chipalcingo.

In seguito a questa repressione violenta, più di venti agenti di polizia sono stati arrestati nonostante abbiano più volte negato ogni responsabilità. Tuttavia, molti di loro erano stati precedentemente identificati dagli studenti.

L’IPOTESI E’ QUELLA DI “SPARIZIONE FORZATA” – Inaky Blanco Cabrera, procuratore generale dello Stato meridionale del Guerrero, ha dichiarato ieri sera durante una conferenza stampa, che ci si sta interrogando sul ruolo che possono aver avuto gli agenti della polizia locale in queste sparizioni.

Il procuratore ha poi spiegato che una delle piste seguite dell’inchiesta che è stata aperta sulla sparizione dei cinquantasette studenti, riguarda quelle che vengono chiamate “sparizioni forzate”, ovvero veri e propri rapimenti da parte delle forze dell’ordine locali.

La protesta dei professori messicani

La protesta dei professori messicani

Le ricerche attualmente stanno coinvolgendo le autorità statali e militari. I cinquantasette studenti risultano dispersi nello Stato meridionale di Guerrero dallo scorso 27 settembre. Per chiedere giustizia, quello stesso giorno, si è svolta una manifestazione dei professori messicani della scuola superiore normale rurale di Ayotzinapa, i quali hanno chiesto che gli studenti spariti vengano al più presto ricondotti alle loro case. Il procuratore Cabrera è comunque in contatto con le famiglie dei ragazzi, nel caso in cui qualcuno di loro tornasse a casa o desse notizie circa il luogo dove si trovano.

Lo Stato del Guerrero è uno tra i più poveri e i più violenti del Messico. Nonostante questo, è improbabile che gli studenti avessero intenzione di condurre una protesta violenta anche perché erano tutti disarmati. Inoltre, secondo quanto ricavato dalle notizie diffuse dalla stampa internazionale, pare che i rappresentanti degli studenti avessero chiesto  ai conducenti dei tre autobus di portarli il giorno dopo a Città del Messico per partecipare agli eventi in onore degli studenti massacrati nel 1968 e che questi avessero accettato. Quindi, sembra non essere vera nemmeno l’ipotesi del sequestro degli autobus da parte dei giovani. Più che altro, dunque, sembra a tutti gli effetti l’ennesima storia di abuso di potere da parte della polizia.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Fonte foto: www.internazionale,it; www.lainfo.es

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews