Massacro di Novi Ligure: Erika De Nardo è libera

erika-de-nardo

Erika De Nardo

Brescia - Erika De Nardo, condannata a dieci anni per l’omicidio della madre e del fratellino, ha lasciato la comunità Exodus di Lodano. La ragazza, ora, è una donna libera dopo aver scontato la pena per il duplice omicidio di Novi Ligure, avvenuto nel 2001. ‹‹La libertà legale, però, è una cosa diversa da quella interiore – spiega il responsabile della comunità Exodus di Lonato, Giovanni Mazzi, nipote di don Antonio Mazzi – e per questo il percorso è ancora lungo››.

Erika, allora sedicenne aveva massacrato i parenti con 96 coltellate, in coppia con il fidanzatino dell’epoca, Omar Favaro, anch’egli attualmente in libertà. L’omicidio era avvenuto nella villetta della madre, Giusy Cassini, 42 anni, uccisa con il figlio e fratello di Erika, Gianluca, 11 anni.

Con il tramite di don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus, la ragazza ora 27enne fa sapere  di non avere intenzione di voler parlare con la stampa, una volta in libertà. Al sacerdote, però, Erika ha scritto una lettera: “Caro don Mazzi, come tu sai ho deciso di lavorare con te per un certo periodo perché sono contenta di continuare a maturare e ad aiutare gli altri. Continuerò il mio percorso comunitario e ti prego di dire alla stampa di non contattare né me né la mia famiglia che merita un po’ di serenità”.

Ora, per Erika si apre un percorso che si svolgerà nel volontariato, “forse anche all’estero” – ha spiegato don Mazzi – ma sempre nell’ambito del progetto Exodus. Sarà una decisione sua e di suo padre trascorrere il Natale insieme in qualche luogo. Difficile, comunque, che ciò avvenga nella villetta teatro del massacro.

Nei giorni scorsi, la casa in cui l’ingegner De Nardo ha voluto tornare ad abitare è rimasta chiusa. Adesso anche il padre di Erika sembra aver voltato pagina, andando ad abitare in campagna, a Basso Pieve, non lontano da Novi e forse con una nuova compagna.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews