A Marsiglia, una casa particolare per i senzatetto

senza tetto

Stephane Malka davanti al suo progetto A-Kamp47

Quando il freddo inizia a farsi più intenso la condizione dei senza tetto torna ad essere emergenza. In Italia sono cinquantamila, secondo una recente indagine Istat , le persone senza fissa dimora. Il 60% sono stranieri, ma sta aumentando anche il numero degli italiani. I motivi per cui nel nostro paese una persona si trova senza una casa sono legati soprattutto alla mancanza di un lavoro oppure a problemi di carattere famigliare. Anche altri paesi europei sono chiamati ad affrontare questa emergenza. In Francia, ad esempio, secondo l’Insee  (istituto nazionale di statistica), il numero di persone senza fissa dimora è quasi raddoppiato in un decennio passando dagli 86.000 senza tetto del 2011 ai 141.500 del 2012. Partendo da questi dati, un giovane architetto francese, Stephane Malka ha pensato di trasformare degli spazi pubblici in rifugi di emergenza e, come primo progetto, ha creato quarantasette posti letto vicino alla stazione ferroviaria di Marsiglia.

A-KAMP47-  Il Progetto A-Kamp47 è partito a settembre, si tratta di una serie di tende da campo montate su un’impalcatura in ferro, in posizione verticale, in modo da non occupare lo spazio vicino alla stazione, di proprietà di un centro culturale. A vederla dall’esterno, la struttura, sembra un grosso alveare. Ogni alloggio è fornito di coperte termiche e spazio sufficiente a brevi soggiorni o pernottamenti.Tutte le tende possono ospitare una persona, solamente una è adibita per l’alloggio di due. Montata la struttura a settembre, il giovane architetto, ha iniziato un vero e proprio esperimento per capire quante e quali persone avrebbero soggiornato nelle sue tende.

UN BUON INIZIO – Quando Stephane è tornato in ottobre ha scoperto che le persone che avevano temporaneamente soggiornato in A-Kamp47  non erano abitanti di Marsiglia e nemmeno senza tetto. La struttura era stata usata per lo più da giovani viaggiatori. Questo non toglie però  valore sociale a questo progetto che, Malka, spera venga accolto presto da altri architetti Francesi e non solo, per far si che lo spazio pubblico venga sfruttato nel miglior modo possibile e che i senza tetto possano finalmente avere un adeguato riparo.

 

 

Serena Prati 
@Se_Prati

Fonti Foto : Cnn. com 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews