Marina Pallotto: le precisazioni della ex candidata alle Europe

002MarinaAdelePallotto_1Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato della dottoressa Marina Adele Pallotto:

Marina Adele Pallotto è una comune cittadina che è stata candidata dalla Rete alle elezioni europee ed è assurta alla cronaca in una versione scandalistica ma irreale. È nata a Sulmona e risiede a Macerata, si è laureata in giurisprudenza e dal 2005, ottenuto il ruolo, insegna nella scuola primaria. Subisce una “caccia alle streghe” da parte di chi, tutelato dall’anonimato, istiga altri ad abusare della propria autorità per allontanarla dal suo posto di lavoro.

Viene consacrata definitivamente come “pubblic enemy” da un movimento politico nato in rete che la espone alla gogna social-mediatica. La sua candidatura viene gestita nelle forme dell’anonimato del web 2.0 e si delinea da subito come diffamazione aggravata dall’uso del mezzo tecnologico. L’organizer del movimento di Macerata diffondeva, contestualmente alla pubblicazione del suo nome sul sito di Beppe Grillo, un archivio anonimo on line dove appariva una pagina di un sito per modelle. Quelle informazioni venivano riprese da due testate giornalistiche locali, presenti anche on line.

Dopo l’innesco della macchina del fango, ma prima della presentazione della lista-candidati alle elezioni europee, veniva contattata da una capobastone del m5s-Centro Italia con lo scopo di farla rinunciare alla candidatura perché, asseriva, non ci fosse più tempo per avanzarla. Senza alcun tipo di assistenza da parte di chi l’aveva candidata, affrontava la gogna mediatica che la rendeva il facile e gratuito bersaglio di tutti gli “imbecilli del web 2.0”. Definita come “la starlette della politica italiana”, veniva accostata a pornostar e a “un’incerta” candidata del m5s in topless e perizoma consacrata a Romano Prodi.

Veniva ostracizzata e messa a tacere dal m5s durante tutta la campagna elettorale sul territorio marchigiano.                

Passate le elezioni, affrontate a sue spese senza alcun tipo di rimborso elettorale, chiedeva assistenza legale allo spettabile Staff di Beppe Grillo per i procedimenti di diffamazione a mezzo stampa che avrebbe dovuto affrontare di lì a venire. Non riceveva alcuna risposta.   

Mentre l’ordinamento non è pronto ad affrontare le nuove problematiche della Rete e dare risposte ai suoi utenti, Marina si dimette da quel movimento politico che l’aveva candidata.            
Studia il rapporto web-informazione-democrazia nell’era digitale e le potenzialità e i limiti delle nuove tecnologie in funzione dell’ammodernamento della Politica e successivamente fonda un progetto di democrazia elettronica non proprietaria che aspira a regolamentare la partecipazione dei Cittadini in Rete alla vita politica.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews