Marchisio è certo, la sua può essere la Juventus più forte di sempre

Intervistato da Sky, Claudio Marchisio esalta la sua squadra e racconta l’importanza di essere decisivi anche partendo dalla panchina

Juventus v Calcio Catania - Serie A

Claudio Marchisio

Alcune panchine e l’idea da parte di qualcuno che la Juventus potesse fare a meno del suo principino. E invece a Claudio Marchisio sono bastati pochi minuti a Cagliari per entrare in campo e siglare la decisiva rete del vantaggio bianconero. Pogba è esploso definitivamente, Pirlo è Pirlo, Vidal è probabilmente tra i tre-quattro centrocampisti più forti al mondo oggi, ma Claudio Marchisio è un giocatore fondamentale per questa Juventus. Probabilmente la più forte di tutti i tempi secondo il principino bianconero.

UN ESEMPIO PER TUTTI – Intervistato da Sky, Marchisio ha parlato della rete decisiva a Cagliari e della sua iniziale panchina: «E’ stato un gol importante e non perché, come hanno detto, ero scontento della panchina, ma perché era una partita importante e volevamo vincerla. Il gol ritrovato aumenta la stima in me stesso, ma al di là della panchina o giocare titolare, non è mai venuta meno la mia voglia di mettermi a disposizione. La panchina non è mai facile accettarla: tutti i giocatori vogliono sempre scendere in campo e dare il loro contributo. Ma, fateci caso, negli ultimi due anni nella Juventus la vera differenza l’ha sempre fatta chi ha giocato di meno, portando punti importanti con i gol e nel lavoro di tutti i giorni».

UN GRANDE GRUPPO – Sugli obiettivi della sua squadra ha raccontato: «Dopo due anni che vinci Scudetto e Supercoppa non è sempre facile ritrovare motivazioni e concentrazione. Ma invece sia chi è rimasto che chi è arrivato si è messo a disposizione della squadra e dell’allenatore con grandissima buona volontà e adesso siamo di nuovo in testa. I risultati eccellenti mettono ancora più in risalto il lavoro svolto quest’anno».

LA JUVENTUS PIU’ FORTE DI SEMPRE – Sottolineando come questa sia una delle Juventus più forti di sempre, se non la più forte: «L’obiettivo non sono i cento punti, l’obiettivo è lo Scudetto. E se davvero riuscissimo a vincere il terzo consecutivo di potrebbe dire che questa è una delle Juventus migliori di sempre. Io mi allenavo con la Juventus di Capello, rispetto a questa era una squadra completamente diversa e anche le circostanze generali erano diverse».

Gian Piero Bruno

@GianFou

Foto: goal.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews