Mantova 2010, tra memoria e nuovi talenti

Al via la 14° edizione del Festivaletteratura, festa letteraria a cielo aperto

di Giulia Masperi

MANTOVA – Da oggi fino a domenica 12 settembre le piazze della città dei Gonzaga si popoleranno come ogni anno di Premi Nobel, aspiranti e noti scrittori, accaniti lettori, giornalisti, curiosi. Perché il Festivaletteratura è, da 14 anni, una grande festa a cui tutti sono invitati a partecipare: nei baretti nascosti tra le viuzze pedonali o nelle piazze, è infatti ancora possibile sedersi a scambiare due chiacchiere con i protagonisti italiani e internazionali del Festival o seguire il proprio autore cult di presentazione in presentazione a caccia di un autografo, per ritrovarsi, magari, seduti allo stesso tavolo a decantare la bontà dei ravioli di zucca…

Quest’anno poi l’atmosfera si annuncia ancora più coinvolgente, con la scelta di dedicare un ampio spazio a Scritture Giovani, il progetto che ha già avuto tra i suoi protagonisti scrittori come Valeria Parrella, Davide Longo e Flavio Soriga prima della loro consacrazione editoriale. Saranno protagonisti di questa nuova edizione Dora Albanese, Catrin Dafydd, Stefania Mihalache e Clemens Setz. Sempre dedicato ai giovani, un cantiere di orientamento al mondo dell’editoria e delle professioni legate alla scrittura, destinato ad aspiranti scrittori al di sotto dei 27 anni.

Ma il futuro si nutre di memoria, e il Festivaletteratura ha scelto quest’anno di onorare la vita e l’opera di due grandissimi protagonisti della cultura italiana, Ennio Flaiano e Fernanda Pivano.

In occasione del centenario della nascita dell’autore di Tempo di Uccidere, il Festival ha ricostruito la Biblioteca Flaiano, aperta e visitabile dal pubblico, che permetterà agli appassionati di conoscere lo scrittore pescarese attraverso le sue letture.

kids468x60

In un’apposita location, all’interno delle Sale del capitano di Palazzo Ducale e in libera diffusione in alcuni degli spazi aperti del festival, sarà invece possibile ascoltare i diversi materiali audio raccolti da Fernanda Pivano nel corso della sua vita – una telefonata con Ernest Hemingway, i reading di Allen Ginsberg e Gregory Corso, le interviste a Don DeLillo, John Irving, Charles Bukowski, William Golding e molto altro ancora.

Tra il futuro dei giovani scrittori e la memoria del passato, il presente del Festival si mostra ricco di grandi autori internazionali: i premi Nobel Vidiadhar S. Naipaul e Séamus Heaney sono tra gli ospiti più attesi della prossima edizione, insieme all’autore di spy-story Frederic Forsyth, al poeta e narratore statunitense Edmund White, allo scrittore e illustratore per ragazzi Tony Ross; a John Berger, Joseph O’Connor, Azar Nafisi, Hanif Kureishi che tornano a Mantova dopo alcuni anni.

Amos Oz

Torna anche la formula vincente della retrospettiva in tre incontri, sperimentata l’anno scorso con Amitav Ghosh e riproposta in quest’edizione ad Amos Oz, di cui si ripercorrerà l’intera opera, divisa per l’occasione in “storie di sé”, “storie di coppia”, “storie del villaggio”.

Inedita invece l’idea di organizzare incontri in lingua originale, senza traduzione consecutiva: tra questi un reading di poesia di Tishani Doshi, l’evento-spettacolo di John e Katya Berger sulla Camera degli Sposi, alcuni incontri con Joshua Ferris e Teresa Solana.

Una novità, quest’ultima, che sottolinea l’importanza attribuita al confronto tra le culture, allo scambio e all’interazione, per un dialogo ininterrotto tra autori, lettori, lingue e Paesi. Che la festa cominci!

Foto via : www.festivaletteratura.it; http://3.bp.blogspot.com;

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews