Manovra. Dai tagli alle province si salvano quelle leghiste

ROMA – L’elenco delle province destinate a svanire nel nulla per mano della nuova manovra finanziaria fatta di tagli e ritagli si rimpicciolisce sempre di più, dal momento che già anni fa sono stati operati i privi fallimentari tentativi in merito.

Fa scalpore, però, notare che, oltre ad essere passate da 37 a 29 in pochi giorni (da venerdì), l’opposizione focalizza l’attenzione su una particolarità: sono state salvate dai tagli selvaggi le province leghiste.

Il ministro della semplificazione Roberto Calderoli (leghista) così si esprime: «Non condivido la soppressione completa della province. L’unica strada sarebbe quella costituzionale. Abbiamo previsto la soppressione di quelle che non raggiungono i 300.000 abitanti o i 3.000 chilometri quadrati di superficie. Ma il punto di riferimento è il censimento che si farà in autunno».

Stando alle cifre attuali, quindi, sarebbero 29 le province a subire i tagli. Tra queste anche Benevento, Lodi, Crotone, Enna, Rovigo, Vercelli e Rieti. Il criterio per cui un salvataggio avverrebbe anche secondo le misure di superficie, dunque, salva otto territori tra cui Sondio e Belluno, guardacaso governate dalla Lega.

Antonio Borghesi dell’Idv parla di una “manina lesta” che «nella notte, pur di salvare il feudo leghista di Sondrio, patria del ministro Tremonti, ha aggiunto nella manovra una norma in più». Della stessa opinione è anche Giorgio Conte di Fli, per il quale i parametri introdotti, assolutamente «opinabili e discutibili», salverebbero a tutti gli effetti «molte province a guida leghista».

E intanto il presidente della provincia di Rieti, Fabio Melilli, Costituzione alla mano, invoca a gran voce «Quanto ci impiegherà ancora il Governo a capire che l’articolo 133 attribuisce ai comuni e solo ad essi il potere di iniziativa per modificare le province?».

(Foto: americaoggi.it / loschermo.it)

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews