Mamma avvelena il figlio col sale per ottenere popolarità in Rete

Lacey Spears avvelena il figlio di 5 anni con dosi letali di sale perché in Rete, grazie al racconto delle sofferenze del bambino, ottiene molta popolarità

Lacey Spears con il figlioletto Garnett (Fonte foto: www.thedailybeast.com)

Lacey Spears con il figlioletto Garnett (Fonte foto: www.thedailybeast.com)

New York – Lacey Spears, mamma single di un bimbo di cinque anni, comincia a raccontare su Twitter la cronaca quotidiana della sua vita e delle sofferenze del suo bambino a causa della malattia di quest’ultimo, che gli provoca indicibili dolori ai reni. Riceve migliaia di consensi sulla piattaforma di microblogging e la sua passione per il racconto diventa patologia, diventa dipendenza dalle attenzioni che riceveva in Rete. Ma tutto questo si è scoperto dopo che la tragedia si è consumata.

AVVELENA IL FIGLIO PER CONTINUARE A RICEVERE ATTENZIONI SU TWITTER – Lacey Spears si è resa conto che raccontando i dolori e le sofferenze quotidiane del suo bambino su Twitter, riceveva in cambio solidarietà, consigli, affetto: in una parola, attenzione. Così ha deciso di continuare la sua messinscena, perché si è trattato di una montatura che ha portato lentamente alla morte di suo figlio.

Garnett entrava e usciva dagli ospedali senza che i medici riuscissero a capire di che cosa soffrisse (Fonte foto: www.dailymail.co.uk)

Garnett entrava e usciva dagli ospedali senza che i medici riuscissero a capire di che cosa soffrisse (Fonte foto: www.dailymail.co.uk)

Lacey Spears ha coscientemente avvelenato suo figlio di cinque anni iniettandogli continuamente cloruro di sodio. Attraverso un sondino gastrico, cioè un piccolo tubo in materiale flessibile e sterile che dal naso raggiunge lo stomaco della persona che lo usa per essere alimentato, questa madre gli ha fatto ingerire una enorme quantità di comune sale, tanto da farlo morire. Il piccolo continuava a entrare e uscire dagli ospedali senza che i medici riuscissero a capire che malattia avesse: finché la madre non è stata incastrata. Infatti è stato in ospedale che, grazie alle telecamere, si è scoperto che la donna avvelenava il figlio col sale, procurandogli indicibili dolori e complicazioni che lo hanno portato alla morte.

LE INDAGINI – Da lì sono partite le indagini anche in casa della Spears e sono state rinvenute sacche gastriche contenenti fino a ventinove pacchetti di comune sale da cucina che la donna faceva ingerire al figlioletto. Inoltre, sulla cronologia del suo computer sono state trovate diverse ricerche relative ai danni che il sale può provocare sul corpo umano e relative alle dosi letali per il fisico dell’uomo. In Tribunale gli investigatori hanno mostrato sia il filmato dell’ospedale, nel quale si vede la donna nella stanza con il piccolo mentre gli somministra la sua “dose” letale di sale per mezzo della sonda gastrica, e tutti i ritrovamenti effettuati nell’abitazione della donna.

Lacey Spears è stata condannata a 25 anni di galera per aver assassinato suo figlio (Fonte foto: www.tampabay.com)

Lacey Spears è stata condannata a 25 anni di galera per aver assassinato suo figlio (Fonte foto: www.tampabay.com)

Lacey Spears è stata condannata a venticinque anni di carcere. Il figlio Garnett è morto per la sua  malsana dipendenza dalla popolarità in Rete, che l’ha trasformata in una mamma assassina e sadica.

Mariangela Campo

@MariCampo81    

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews