Maltempo: il peggio atteso per lunedì e a Roma scatta l’allerta

Pioggia: Poppea sta portando un anticipo d'autunno

Roma - Allerta maltempo nella Capitale dove nel pomeriggio – in una riunione che ha visto partecipare il sindaco Alemanno e Tommaso Profeta, direttore del Dipartimento ambiente e Protezione civile – sono state decise le misure e le norme da adottare per fronteggiare i forti temporali annunciati dai metereologi. A mezzanotte scatterà il dispositivo messo a punto dalla Protezione Civile che prevede – prima di tutto -  l’impiego di 600 uomini.

Si tratterà non solo di personale della Protezione civile comunale, ma anche di operatori Ama e Servizio giardini che insieme ad altri volontari lavoreranno a presidio e tutela di alcuni punti individuati come maggiormente sensibili al rischio allagamenti; circa 120 saranno  appartenenti al corpo dei vigili urbani con lo scopo di controllare lo stato di sicurezza e agibilità delle strade sia durante la notte che nelle prime ore del mattino. Sempre per evitare caos ed ingorghi nella viabilità si è saputo del controllo anche di molti capolinea degli autobus, oltre alle stazioni della metropolitana, in specifico Ostiense, Porta Furba, Lucio Sestio, Anaganina e Colosseo; verifiche sui flussi d’entrata in città, attesi per domani come intensi visto il rientro al lavoro dopo questi giorni di contro-esodo, sia sui Lungotevere e nel centro storico che sulla tangenziale.

I temporali che minacciato la capitale sono quelli che, più in generale, stanno puntando su tutte le regioni del centro nord (Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Lazio, Umbria)  e per fronteggiare i quali il Dipartimento della Protezione Civile ha approntato sul proprio sito un utile vademecum di norme rivolte ai cittadini. Sulla home page www.protezionecivile.gov.it si possono trovare indicazioni sui comportamenti da tenere in caso di maltempo oltre ad alcuni consigli preventivi, come mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni soprattutto se si abita nella zone interessate.

Anche per martedì sono attesi temporali, questa volta sulle regioni del centrosud, perchè – come spiegano gli esperti – l’Italia sarà interessata da «l’occhio di Poppea», cioè l’apice di intensità del vortice che porterà temperature autunnali (20° C di massima). Si tratta tuttavia di un episodio passeggero e il prossimo fine settimana sarà di nuovo estivo, con 30° quasi ovunque: da venerdì si espanderà infatti  l’anticiclone delle Azzorre e il caldo tornerà.

Laura Dabbene

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews