Maltempo, chiuse statali in Veneto e Lombardia

Frane e allagamenti costringono alla chiusura ampi tratti tra Veneto e Lombardia. Vigili del Fuoco e personale tecnico al lavoro per la riapertura mentre si preparano percorsi alternatvi

Frane e allagamenti hanno provocato la chiusura di ampi tratti stradali tra Lombardia e Veneto (si24.it)

Frane e allagamenti hanno provocato la chiusura di ampi tratti stradali tra Lombardia e Veneto (si24.it)

Si prospetta una giornata da bollino nero per chi si appresta a tentare un esodo estivo dirigendosi verso le località montane di Veneto e Lombardia. Nel corso della notte, infatti, numerose piogge si sono abbattute sul territorio provocando frane e smottamenti che hanno costretto gli addetti ai lavori a chiudere vasti tratti di strada sulle statali 51 “di Alemagna” (nello specifico del tratto tra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo), 301 “dello Stelvio” e 38 “del Foscagno”.

FRANE E SMOTTAMENTI – Stando a quanto riferisce l’Anas, la chiusura delle strade si è resa doverosa «per la caduta di materiale terroso dai versanti». Le intense piogge cadute in particolare sulle regioni di Veneto e Lombardia, infatti, hanno provocato frane e smottamenti che hanno costretto i tecnici a mettersi subito all’opera per liberare i tratti di strada interessati e ripristinare al più presto la normale circolazione.

Aperti itinerari alternativi in attesa del ripristino del traffico (tgcom24.mediaset.it)

Aperti itinerari alternativi in attesa del ripristino del traffico (tgcom24.mediaset.it)

ITINERARI ALTERNATIVI – In territorio veneto, il Comitato Operativo Viabilità della prefettura di Belluno ha individuato tre itinerari alternativi sui quali deviare il traffico. I veicoli diretti a Cortina d’Ampezzo sono stati deviati sulla Statale 51 in località Tai di Cadore per poi proseguire sulla SS 51 bis, SR 48 “delle Dolomiti” (zona Passo Tre Croci), mentre i veicoli in transito sulla SS 51 in località Belluno sono stati fatti deviare sulla SS 50 fino a Sedico e sulla SR 203 “Agordina” (località Passo Falzarego).

Per i veicoli in transito sulla A 22 Modena – Brennero, invece, l’uscita prevista è quella di Bressanone – Val Pusteria, proseguendo poi sulle SS 49 e 51. Per chiunque fosse diretto verso le località turistiche (San Vito di Cadore, Borca di Cadore, Vodo di Cadore, Cibiana di Cadore, Valle di Cadore), queste potranno essere raggiunte attraverso la SS 51 di Alemagna.

Forti dissesti idrogeologici hanno colpito nella notte Veneto e Lombardia (lostivalepensante.it)

Forti dissesti idrogeologici hanno colpito nella notte Veneto e Lombardia (lostivalepensante.it)

RIAPERTURA DIFFICILE – La prefettura di Belluno ha fatto sapere che «la riapertura della Statale Alemagna non avverrà a breve», in quanto le dimensioni della frana caduta sulla strada non consentono nemmeno una riapertura parziale del tratto San Vito di Cadore – Cortina d’Ampezzo. Tutti gli automobilisti sono invitati a percorrere gli itinerari alternativi consigliati, avendo come punti di riferimento le indicazioni della segnaletica.

Foto: si24.it / tgcom24.mediaset.it / lostivalepensante.it

Stefano Gallone

@SteGallone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews