Magia 2.0, gli incantesimi nel web

Dalle antiche pozioni, passando per la magia nera e il voodoo telematico,un viaggio negli antri oscuri del web

magia

Un pentagramma, un simbolo usato in molti riti magici

Da sempre la magia affascina gli animi delle persone. A chi non piacerebbe poter volare, conoscere il proprio destino, controllare gli elementi naturali e in definitiva controllare la propria vita? Partendo dai bisogni più primordiali, come il bisogno di essere amati o di guarire da una malattia, fino al desiderio di vendetta nei confronti di un nemico, sono moltissimi in tutto il mondo i presunti stregoni, maghi o santoni che riescono a trarne un beneficio economico.

LASCIATE OGNI SPERANZA O VOI CHE ENTRATE - In passato era comune accendere il televisore e trovare la pubblicità di un “Maestro” in grado di creare filtri d’amore o addirittura di curare le verruche con l’imposizione delle mani. Ma che succede se questa magia sbarca sul web? Succede che in tutto il mondo è un fiorire di siti dedicati alla magia, ognuno con il suo esperto che mette in guardia gli utenti. Il messaggio di fondo è sempre lo stesso: “Fate attenzione ai ciarlatani, ce ne sono tanti ma noi siamo diversi, qui si fa la magia vera”. Per non parlare dei siti in cui ci si occupa di magia nera. All’entrata del sito un disclamer mette in guardia gli utenti: “Se siete impressionabili non entrate”, un po’come la scritta fuori dall’ingresso dell’inferno dantesco. O ancora: “I seguenti rituali di magia nera sono stati pubblicati solo a scopo divulgativo, non provateci a casa, potreste risvegliare Satana” e via così.

HAI UN PROBLEMA? SEI VITTIMA DI UN MALEFICIO - Un noto medium nel suo sito offre diagnosi di maleficio gratuite via mail. Basta inserire il proprio nome, cognome e data di nascita nell’apposito form e il mago in questione – grazie a una forma di magia digitale – vi dirà immediatamente se siete vittime di una maledizione. I sintomi possono essere: dolore insolito, insonnia, stanchezza, difficoltà a digerire, bulimia, anoressia, difficoltà a concentrarsi, pensieri falsi che martellano la testa – il 90% dei politici ne soffre – tristezza, depressione, indifferenza, dolori in generale, lampadine che scoppiano, elettrodomestici che si rompono e molto altro ancora. In pratica qualsiasi cosa succeda, si è sicuramente vittime di un maleficio. La diagnosi è gratuita, ma il rimedio non lo è, infatti in questo come in tutti gli altri siti simili, troneggiano i loghi delle carte di credito accettate.

CODE DI TOPO E ALI DI PIPISTRELLO - Alcuni siti pubblicano delle raccolte di incantesimi e antiche pozioni. Le finalità di queste ricette vanno dall’avere un diavolo come servitore – per farsene che poi? – al filtro d’amore, all’unguento per volare. L’autore del blog avverte di non provare a fare queste ricette perché potrebbe essere pericoloso, ma in ogni caso non sarebbe semplice recuperare gli ingredienti: occhi strappati a un gallo nero ancora vivo, ali di pipistrello tritate, polvere di rospo seccato, l’immancabile coda di topo e addirittura grasso di bambino. Altri siti vendono le ricette dei rituali magici con tutto l’occorrente per realizzarli con prezzi compresi tra i 28 e i 400 euro, prezzi decisamente alti per qualche candela, uno spillo e una tovaglia. Naturalmente i risultati sono assicurati ma non c’è ancora la formula “Soddisfatti o rimborsati”.

magia

Una bambola voodoo

VOODOO VIA MAIL - Vagando per il web ci si può imbattere anche in siti più esotici e decisamente più inquietanti, come quello che – a pagamento – insegna come fare il voodoo via mail. All’inizio viene da sorridere all’idea, ma se si leggono le istruzioni attentamente ci si accorge che c’è poco da scherzare. L’inquietudine non nasce tanto dai riti proposti, quanto dal fatto che tramite il sito verranno consegnati alla vittima degli avvisi di morte via mail, ovviamente anonimi e non rintracciabili, insomma un vero e proprio stalking.

LA MAGIA C’È - Alla fine di questo breve viaggio nel mondo della magia telematica ci si sente un po’strani, a metà tra la nostra realtà tecnologica e un racconto medievale di streghe e stregoni. La magia esiste, si, ma non è quella che si compra al supermercato del web o che si prepara con code di topo e ali di pipistrello. È la semplice e incredibile realtà di ogni giorno, fatta di gesti piccoli ma a loro modo miracolosi, di sentimenti belli o brutti che siano, ma che ogni persona crea in modo totalmente originale e unico.

Andrea Castello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews