M5S, duro fuorionda di Favia: «Da noi la democrazia non esiste»

Giovanni Favia (movimento5stellerovigo.it)

Giovanni Favia (movimento5stellerovigo.it)

E’ bufera all’interno del Movimento 5 Stelle dopo il duro sfogo di Giovanni Favia, consigliere regionale eletto in Emilia Romagna. Ai microfoni della trasmissione di La7 «Piazza Pulita», ignorando di essere registrato in quel momento, Favia si è infatti abbandonato a commenti particolarmente severi, arrivando  persino a mettere in discussione che quello dei “grillini” sia a tutti gli effetti un movimento democratico. Oggetto dell’involontario attacco mediatico Gianroberto Casaleggio, fondatore dell’agenzia di marketing web che segue da vicino l’attività di Beppe Brillo, ma da molti ritenuto la vera mente del movimento: «Casaleggio prende per il culo tutti perché da noi la democrazia non esiste».

L’intervista, con annesso fuori onda, ha del resto tutto le carte in regola per far discutere. «Grillo è un istintivo, lo conosco bene, non sarebbe mai stato in grado di pianificare una cosa del genere. I politici, Bersani, non lo capiscono. Non hanno capito che c’è una mente freddissima molto acculturata molto intelligente dietro, che di organizzazione, di dinamiche umane, di politica se ne intende» ha dichiarato Favia. Perplessità anche a proposito di quelle che saranno le sorti del movimento nei prossimi mesi: «Il problema è su. Quindi o si levano dai coglioni oppure il movimento gli esploderà in mano. Ma loro stavano già andando in crisi con questo aumento di voti. Come si sono salvati? Con il divieto di andare in tv».

Alla bagarre in studio, è prontamente seguita quella sul web. E proprio a Facebook Favia ha deciso si affidare quest’oggi il proprio commento sull’accaduto: «Da ormai 5 anni sto dando la mia vita per il Movimento 5 Stelle, contribuendo alla sua nascita. Ora ci sono dei problemi, li chiariremo tutti insieme. Il Movimento è un grande sogno, non è Favia, non è Casaleggio. L’ultima occasione per questo Paese, per riscattarsi». Il consigliere regionale ha inoltre ricordato che l’intervista, andata in onda ieri sera, è stata comunque realizzata mesi fa, poco dopo la vicenda dell’espulsione di Tavolazzi. La rabbia per quanto accaduto avrebbe quindi dato il via libero allo sfogo.  Favia ha inoltre precisato di essere intenzionato a rimettersi nelle mani dei suoi elettori: «Tra qualche mese, come ogni semestre, rassegnerò le mie dimissioni e saranno i cittadini dell’Emilia-Romagna tramite votazione, a valutare se respingerle o accettarle».

Immediata anche la replica di Casaleggio: «Né io, né Beppe Grillo abbiamo mai definito le liste per le elezioni comunali e regionali. Né io, né Beppe Grillo, abbiamo mai scritto un programma comunale o regionale. Né io, né Beppe Grillo abbiamo mai dato indicazioni per le votazioni, né infiltrato persone nel Movimento Cinque Stelle».

Il conduttore della trasmissione Formigli ha invece respinto al mittente ogni accusa di strumentalizzazione: «Chi chiede, giustamente, perché l’intervista realizzata a maggio sia andata in onda adesso deve sapere che Gaetano Pecoraro ha parlato con il consigliere regionale di M5S alla fine di maggio, nel quadro di un’inchiesta sul movimento di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. L’ultima puntata della scorsa stagione è stata il 7 giugno, dunque c’era troppo poco tempo per terminare l’inchiesta, montarla e mettere su una puntata sul caso Grillo. Ecco perché abbiamo mandato in onda l’inchiesta e l’intervista ieri sera, 6 settembre, seconda puntata del nuovo ciclo di Piazzapulita».

Mara Guarino

Foto homepage via: it.paperblog.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews