Lucy di Luc Besson: la solita eroina?

La nuova eroina di Luc Besson, Lucy, non teme confronti con Nikita, Mathilda e Giovanna D’arco. Ma non sarà un po' troppo?

Scarlett Johansson è la protagonista di "Lucy", l'ultimo film del regista francese Luc Besson (zekefiilm.org)

Scarlett Johansson è la protagonista di “Lucy”, l’ultimo film del regista francese Luc Besson (zekefiilm.org)

Lucy è una studentessa americana che vive lontana da casa, nella caotica Taipei dove condivide l’appartamento con un’amica. Un po’ annoiata, si concede notti brave tra alcol e nuove compagnie. Una giovane donna, come tante, in via di definizione.

Lucy è anche il più famoso fossile di ominide mai scoperto. L’esemplare femmina di Australopithecus afarensis, vissuto in Africa circa 3,5 milioni di anni fa, rinvenuto nel 1974.

La prima in grado di usare una consistenza pari al 10% della propria capacità cerebrale.

Uno screenshot del viaggio di conoscenza di "Lucy" (film.it)

Uno screenshot del viaggio di conoscenza di “Lucy” (film.it)

LUCY: LA TRAMA – Un’affascinantissima studentessa universitaria viene, suo malgrado, catapultata in una spirale di eventi brutali. Lucy finisce in trappola come un animale indifeso, nelle  mani della mafia cinese. Accenna una debole ribellione, più per paura e stupore che per opporsi realmente agli eventi, e in men che non si dica, si ritrova a trasportare una nuova potentissima droga, che le viene impiantata nel corpo e che accidentalmente viene rilasciata, potenziando le sue capacità.

L’idea è che questa droga possa permettere all’uomo di usare le potenzialità del proprio cervello in misura più elevata di quanto normalmente succeda, e quindi più del 10%. Lucy da facile e inerme preda diventa la protagonista di un film d’azione, prima in un claustrofobico contesto cinese e poi internazionale. In una manciata di ore, l’indolente Lucy si trasforma in un’eroina pronta ad immolarsi per la scienza. Quali straordinarie capacità potrebbe avere un uomo se controllasse completamente la sua mente, le cose e gli altri?

Super-Lucy e i suoi incredibili poteri

Super-Lucy e i suoi incredibili poteri

SCARLET JOHANSSON NON CONVINCE – Il film, a tratti di fantascienza e a tratti thriller, è sicuramente molto bello da vedere, ben fatto e diretto dall’ormai noto Luc Besson: ricercato. Novanta minuti di piacere per gli occhi. La sua scrittura è interessante e il montaggio rapido e fitto conferisce un bel ritmo: girato benissimo, con un gran cast, intrigante la fotografia e bellissima Lucy, anche se non è sull’avvenenza di Scarlet Johansson che punta il film.

Lucy inizialmente è impaurita, poi esplode e rapidamente implode. Mentre le sue funzioni cerebrali si potenziano, aumentano la sensibilità e le capacità di Lucy, che al contempo perde l’espressività. La scelta di un’attrice con una fisicità non particolarmente portata all’azione, avrebbe potuto essere molto interessante per affrontare la figura dell’eroina sotto aspetti diversi, invece Lucy perde semplicemente umanità.

Scarlet Johansson risulta risoluta nelle azioni e prende rapidamente e con facilità il controllo della situazione; sembra anche a suo agio maneggiando le armi, e sebbene incarni perfettamente lo stupore e lo sconcerto del non conoscere il passo successivo del suo viaggio di scoperta, accettando senza drammi il suo destino, non convince.

Antonella Nalli

@a_enne_ti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews