Lotta alla leucemia: 89 mila euro di Imu

Padova – L’Imu ha sollevato non poche polemiche relative non solo a quanto gravi sulle spalle degli italiani, ma anche – soprattutto? – circa l’esenzione di cui godono i beni immobili della Chiesa, ennesimo privilegio dell’ennesima casta.

Ora arriva la notizia che la Città della Speranza – onlus e sezione della Torre della ricerca di Padova dedicata allo sviluppo di sperimentazioni e ricerche contro la  leucemia infantile – ha 89 mila euro di Imu da versare allo Stato.

Diciassettemila metri quadrati di superficie: all’interno della Torre – che appartiene al Policlinico di Padova – ci sono laboratori per la ricerca, ma anche un pronto soccorso pediatrico e le strutture necessarie per ospitare in day hospital 5500 bambini ogni anno, settecento medici al lavoro che con gli 89 mila euro di Imu potrebbero veder finanziare una ricerca della durata di tre anni per cercare di saperne di più sulla leucemia infantile.

Che la situazione della ricerca in Italia non sia rosea è un fatto ormai risaputo, e di certo non si avrebbe mai la pretesa di privilegiare determinate realtà per “partito preso”, ma questa sembra l’ennesima grave incoerenza del nostro Paese, da un lato in cerca di fondi per ristabilire la propria situazione, dall’altro del tutto incapace di comprendere quali debbano essere le realtà che andrebbero valorizzate e tutelate piuttosto che vessate con tasse e balzelli.

 Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews