Los Roques, scompare aereo da turismo: a bordo anche Vittorio Missoni

Vittorio Missoni  Los Roques

Anche Vittorio Missoni a bordo dell'aereo scomparso a Los Roques (ansa.it)

Venezuela – Si sarebbero perse da ieri mattina tutte le tracce di un aereo da turismo che sorvolava l’arcipelago venezuelano di Los Roques: a bordo del velivolo si trovavano anche quattro persone di nazionalità italiana, tra cui spicca il nome di Vittorio Missoni, il figlio maggiore del noto stilista Ottavio Missoni. Dirigente dell’omonima casa di moda, l’uomo era in compagnia della moglie Maurizia Castiglioni e di una coppia di amici imprenditori. Insieme ai quattro italiani, sul velivolo anche il pilota Germán Merchan e il copilota Juan Fernández.

Stando alle notizie in arrivo dal Venezuela, l’aereo – un bimotore Britten Norman BN2 Islander del 1968 – sarebbe scomparso dal radar intorno alle 11.30 del mattino, ora locale, mentre era diretto all’aeroporto internazionale Simon Bolivar di Maiquetia. La partenza era avvenuta poco prima, dallo scalo di Los Roques. Una volta verificata la scomparsa, l’autorità aeronautica avrebbe avviato le ricerche in loco, allertando anche i pescatori dell’arcipelago. Sulla zona della sparizione, sarebbero stati poi inviati anche alcuni aerei venezuelani le cui ricerche, per il momento, non avrebbero tuttavia fornito alcun esito di rilievo.

Dalla Farnesina arrivano importanti rassicurazioni: a Caracas si starebbe facendo tutto il possibile per localizzare l’aereo scomparso. Il ministro Giulio Terzi garantisce che si manterrà in contatto con il governo venezuelano e che seguirà personalmente l’avanzamento delle ricerche, con il «massimo impegno». Tutte le speranze sono concentrate su un’unità navale di specializzata in ricerche oceanografiche.

Poco confortanti sono tuttavia i precedenti di Los Roques, una delle mete turistiche più gettonate del Venezuela, dove proprio il 4 gennaio del 2008 un altro aereo era scomparso senza lasciare grosse tracce: anche in quell’occasione, a bordo del velivolo erano presenti passeggeri italiani. Le ricerche permisero di individuare un solo corpo, quello del copilota, mentre non portarono alla luce resti della carcassa del mezzo. Un mistero rimasto a lungo insoluto: solo poco tempo fa, l’ipotesi dell’incidente era stata sostituita da quella del possibile dirottamento. Nuovi approfondimenti che possano finalmente portare alla soluzione di quel giallo sono previsti proprio per l’inizio di questo 2013.

Mara Guarino 

Foto homepage via: liberatv.ch

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews