Lorenzo trionfa in Inghilterra: a Silverstone non ce n’è per nessuno

Secondo posto per Andrea Dovizioso. Primo podio per il campione della WSBK Ben Spies

di Mara Guarino

Buonissima gara anche per Dovizioso

Silverstone –  Quanti erano rimasti delusi dalla prestazione del Mugello, possono ora tornare tranquilli: Lorenzo domina a Silverstone e lascia la Gran Bretagna con un bottino di 37 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso. Secondo in pista e secondo nel mondiale per l’italiano: peccato solo che continui a mancare il guizzo giusto per la vittoria. Se la passa  decisamente peggio il compagno di squadra, Daniel Pedrosa, addirittura ottavo sul traguardo. Troppo poco per quello che, con Rossi fuori uso, dovrebbe essere l’unico vero rivale del pilota Fiat Yamaha.

LA GARA –  Scatta bene dalla pole Jorge Lorenzo, seguito da  Pedrosa e De Puniet, serio candidato al titolo di sorpresa del GP, almeno fino al via. Jorge appare finalmente grintoso sin dalle primissime curve: il connazionale della Honda prova a rubargli la prima piazza ma il maiorchino rimette subito le sue ruote davanti. Da questo momento in poi, tutti gli inseguitori ne perderanno le tracce. Al traguardo, i secondi di vantaggio sul secondo saranno quasi nove. Malgrado la fuga del vincitore, la gara è però ben lontana dall’essere noiosa: De Puniet e Dovizioso si scambiano spesso le posizioni, mentre Hayden, sornione, sembra pronto a dare la zampata al momento giusto . Alle loro spalle ci sono Spies e Simoncelli, autore della sua migliore prestazione da “rookie”.

Un grosso scossone alla situazione lo dà poi Stoner, che riesce a ricongiungersi al gruppo, dopo una pessima partenza. Alla prima curva, l’australiano è addirittura ultimo. Sono proprio le Ducati le più attese nel finale ma a rubar loro la scena è Ben Spies che, prima,  supera Hayden, poi limita ogni possibile opportunità di controsorpasso. Ci si chiedeva da tempo quale fosse il suo potenziale in MotoGP dopo i fallimenti di altri illustri colleghi arrivati dalle derivate di serie: questo podio sembra confermare che la sua storia sarà ben differente da quella dei suoi predecessori. Agli uomini di Borgo Panigale tocca invece accontentarsi della quarta e quinta piazza di Hayden e Stoner. Chiude infine sesto De Puniet. Male gli altri italiani: Melandri scivola al primo giro dopo una buona partenza, mentre Capirossi cade durante una battaglia a suon di staccate in fondo al gruppo.

Ben Spies conferma di avere buonissime prospettive in MotoGp

MOTO 2 e 125 – In Moto 2 vince il francese Cluzel, davanti a Luthi e Simon. C’è però grande rammarico per la gara di Claudio Corti, caduto a soli due giri dalla bandiera a scacchi. L’italiano ha dimostrato di gradire la pista fin dalle prove del venerdì e ha confermato l’impressione sia con la pole sia con una grande gara che, con molta probabilità, lo avrebbe visto a podio. In ombra il leader della classifica Toni Elias, solo decimo.

Niente di nuovo sotto al sole (oltretutto insolito qui in Inghilterra) in 125, dove sono sempre Marquez, Espargaro e Smith ad occupare il podio. Sono in particolare i due spagnoli ad infiammare la gara nei 3 giri finali: la lotta è senza esclusione di colpi tanto che Espargaro rischia grosso con un lungo. Fortunatamente per lui, il secondo posto è comunque salvo.

VALENTINO ROSSI –  Un ultimo pensiero va, ancora una volta, a Rossi. Un vero peccato non avere le sue impressioni su questa pista inedita per tutti. Un circuito veloce e tecnico al tempo stesso che ha in breve conquistato il cuore degli altri piloti, nonostante gli avvallamenti dell’asfalto provocati dalle Formula Uno. Ad ogni modo, il pesarese ha lasciato l’ospedale e sta facendo tutto il possibile per rientrare già a Brno. Un grosso in bocca al lupo!

Foto | via  http://farm4.static.flickr.com; http://farm3.static.flickr.com; http://farm5.static.flickr.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews