Lombardia. Formigoni anticipa tre nomi della nuova Giunta su Twitter

formigoni-twitter-giunta-nuova

ansa.it

Milano – Giunta nuova al Pirellone. Inizia così la settimana del governatore uscente Roberto Formigoni: un twitt per anticipare i primi tre nomi della nuova Giunta che traghetterà la Regione Lombardia fino alle prossime elezioni anticipate. I prescelti sono il presidente dell’ associazione italiana Sla, Mario Melazzini, un docente della Bocconi, Andrea Gilardoni e il vicepresidente leghista, Andrea Gibelli, riconfermato.

Mario Melazzini (classe 1958) sosterrà il ruolo di assessore alla Sanità al posto del leghista Luciano Bresciani, medico di Umberto Bossi. Andrea Gilardoni (1955) si occuperà di infrastrutture e mobilità sostituendo Raffaele Cattaneo mentre Gibelli avrà delega alle attività produttive.

Nulla di fatto, invece, per la convocazione straordinaria al fine di presentare ufficialmente la nuova giunta: il Consiglio regionale non ha dato il via libera e quindi Formigoni ha ripiegato su Twitter: ‹‹Come promesso vi do alcune anticipazioni››, si legge sul social network mentre secondo ansa.it il resto della Giunta verrà comunicata nel pomeriggio al Pirellone, in conferenza stampa ufficiale. Squadra che dovrebbe comunque essere – nelle intenzioni del governatore – ridotta rispetto a quella precedente: 10 assessori in tutto e al momento non sembrano previsti sottosegretari, però tutto è ancora da decidere.

Secondo i leghisti, i lavori sull’elaborazione della Giunta sono ancora in corso e tra i membri pare che l’unico volto del Carroccio sarà Gibelli. Un segno di forte rottura tra la Lega e la figura di Formigoni, benché i rapporti tra il governatore e i verdi non siano interrotti. Come del resto anche i contatti tra Pdl e Lega – rinnovati – lasciano intendere dall’uno e dall’altro partito.

Ed è così che Gibelli commenta la squadra: ‹‹Ripartiamo con una nuova compagine››. ‹‹Continueremo – ha detto il vicepresidente a Sky Tg24 – in via ordinaria rispetto al programma indicato andando verso le elezioni che rappresentano un elemento di necessità e chiarezza nei confronti degli elettori››. ‹‹Questo risultato – continua Gibelli – è stato ottenuto. Abbiamo confermato la volontà di mantenere in piedi un’alleanza che non rinneghiamo dopo 12 anni di buon governo. Però non potevamo anche solo lontanamente accettare che il buon lavoro fatto venisse contaminato dalla presenza della ‘ndrangheta in Giunta››. Riferimento al caso dell’assessore Domenico Zambetti, accusato di aver comprato i voti dalla criminalità organizzata e causa principale della caduta della Giunta.

Ma se Gibelli si mostra accomodante, un altro leghista non perde occasione per attaccare Formigoni e le sue modalità di comunicazione. Matteo Salvini, prossimo pare a concorrere per la poltrona di Regione, ironizza sempre su Twitter: ‹‹Formigoni annuncia pezzi di giunta su Twitter. Formigoni ormai mangia, beve e dorme su Twitter. Sindrome da Grande Fratello? Che ne dite?››. In Regione la polemica è social.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews