L’Ocse promuove l’Italia

Angel Gurria

Il segretario generale dell’Ocse, Angel Gurria, accoglie con favore la riforma del lavoro varata dal Governo e si congratula con l’esecutivo Monti per aver proposto al parlamento un pacchetto di misure ad ampio raggio. «La riforma», afferma Gurria, «è un passo decisivo per risolvere i principali problemi del mercato del lavoro italiano». Gurria prosegue affermando che l’intervento «completerà altre iniziative, come la riforma delle pensioni e le liberalizzazioni, e dovrebbe consentire all’Italia di accelerare la creazione di posti di lavoro, far scendere la disoccupazione e rafforzare la crescita».

Nel suo rapporto sull’Europa l’Ocse avverte anche che c’è il rischio che la crisi del debito possa causare un contagio globale. Pertanto serve «un’azione decisiva per stabilizzare la vulnerabile Eurozona» fatta «sia di azioni di breve termine che di riforme nel lungo». Secondo Gurria infatti l’Europa «si sta impantanando» mentre dovrebbe «fare della crescita la sua priorità».

«Gli squilibri economici nella zona Euro sono stati affrontati in modo incompleto, creando una nuova instabilità a metà 2011», e ciò rende «necessario aumentare il fondo salva-Stati per fornire sostegno credibile ai Paesi vulnerabili», prosegue il rapporto dell’Ocse.

Dall’Ocse arrivano i primi complimenti per l’Italia, ma non una promozione piena a causa della situazione ancora difficile: «Le recenti misure per risanare i conti prese da Grecia, Italia, Portogallo e Spagna sono passi importanti ma le sfide restano ancora spaventose».

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews