Lo Skianto di Filippo Timi

Skianto, la locandina dello spettacolo

Skianto, la locandina dello spettacolo

Skianto è l’inteso monologo di Filippo Timi che lo vede sul palco del teatro Franco Parenti di Milano, dal 24 marzo al 6 aprile 2014.

Un assolo drammatico, in dialetto umbro ripulito, che con disarmante semplicità racconta la storia della disabilità di un ragazzo sin dalla nascita, dando voce a quello che nessuno può sentire. Anzi va più a monte e ritrova le radici della sua diversità addirittura nel momento del concepimento. In realtà, l’attore fa parlare i presunti pensieri e sentimenti di Filippo (il protagonista) che raccoglie sia le esperienze di Filippo (l’attore, regista e autore dello spettacolo) che quelle di tanti altri.

L’INFANZIA DI UN DIVERSAMENTE ABILE - Quale percezione può avere di se un disabile, sin dai primi mesi di vita, se vede diventare cupi i visi, fino a poco prima sorridenti dei propri genitori? ‘Prima ero un regalo del cielo, poi un regalo rotto:  un regalo senza le istruzioni’. È l’intensità della realtà nuda e cruda quella senza filtri di un Filippo Timi strabordante e assolutamente emozionante, con i pensieri schietti e semplici di un ragazzino dei primi anni 80 in un corpo adulto.

Degli anni 80 è intriso lo spettacolo, a cominciare dalla locandina che lo ritrae a 14 anni in occasione di una festa di famiglia con la giacca con le spalle bombate e il titolo ‘Skianto’ glitterato e con la ‘k’. Ci sono richiami espliciti al periodo in questione sia nell’allestimento basico, stravagante e adattabile che nei costumi curati da Fabio Zambernardi, stilista Prada. E ancora la girella, il giradischi portatile arancione, Candy Candy, Mork e Mandy, i pattini a rotelle, mio mini pony…

SKIANTO, MONOLOGO TRA SOGNO E DISABILITÀ – Il vero protagonista di Skianto, l’animo di un ragazzino disabile, racconta i suoi sogni e desideri, perché nonostante non riesca a muoversi e tantomeno ad articolare parole ma solo suoni, ‘fuori non si vede niente ma dentro faccio i tripli salti mortali’. Filippo ha gusti precisi, sa cosa gli piace, cosa vorrebbe fare e mangiare. Con un taglio di capelli handicappato si chiede perché non possa essere pettinato in maniera differente o perché nessuno si accorga che la torta che gli comprano per il suo compleanno non gli piace… Filippo urla la sua disperazione!

Skianto è un viaggio, uno spettacolo teatrale e musicale. Sul palco accanto all’attore c’è il giovane e talentuoso Andrea Di Donna che con le sue cover contribuisce a creare l’atmosfera onirica e densa intervallata da sprazzi di leggerezza colorata di luci stroboscopiche e varie firme dall’autore, come i video scaricati direttamente da Youtube.

Un spettacolo spiazzante che tocca profondamente i sentimenti e commuove: da vedere!

Antonella Nalli

@a_enne_ti

Skianto: di e con Filippo Timi e con Dennis Garcia e Andrea Di Donna alla chitarra

Orario spettacoli

lun 24 marzo h 21.30
mart 25 marzo riposo
merc 26 marzo h 21.45
giov 27 e sab 29 marzo h 19.15
ven 28 h 21.45
dom 30 marzo h 18.30
lun 31 marzo h 20.45
merc 2 e ven 4 aprile h 21.45
giov 3 e sab 5 aprile h 19.15
dom 6 aprile h 18.30

Prezzo biglietti: Evento Speciale – Biglietto unico €40/€32 | Over 60/under25 €30/€20 | Su App Tfp €25/€35

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews