Lo scaffale dimenticato

La copertina del libro (blackmailmag.com)

Soffocare è il quarto romanzo dello scrittore statunitense di origini ucraine Chuck Palahniuk. Dopo il successo di Fight Club, ben portato sullo schermo da David Fincher, Palahniuk ha proseguito la sua carriera sfornando molti romanzi in pochi anni, diventando uno degli autori di punta di quel filone trasgressivo – minimalista che tanta fortuna ha avuto negli ultimi due decenni.

Pubblicato nel 2001, Soffocare racconta la storia di Victor Mancini, studente di medicina fallito, sessodipendente, che utilizza un metodo bizzarro ma efficace per mantenere la madre malata, ricoverata in una costosissima casa di cura: va a cena in un ristorante e inghiotte volontariamente un boccone troppo grosso, rischiando il soffocamento. Ogni volta un cliente del ristorante lo soccorre salvandogli la vita. Victor instaura poi un legame con l’occasionale salvatore, che invierà periodicamente dei soldi a Victor il giorno dell’anniversario del salvataggio.

Assieme al suo migliore amico Danny, anch’egli sessodipendente, Victor lavora stancamente come comparsa in un villaggio per turisti che simula la civiltà del XVIII secolo.

Lo stile del romanzo è unico ed estremamente allegorico. Il linguaggio è preciso e molto formale nelle descrizioni, quasi si trattasse di un manuale medico/scientifico. I dialoghi, spesso grotteschi, sono lo specchio di una società senza più valori. Il tema del sesso è l’emblema di questa prospettiva: le minuziose descrizioni dell’autore presentano infatti un’attitudine sessuale dei protagonisti del romanzo totalmente impersonale. Victor sfoga i suoi desideri sessuali senza ricavarne alcun vero piacere, come se il sesso fosse entrato a far parte di quelli azioni, come respirare o bere, che sono necessarie alla sopravvivenza e vengono svolte in maniera automatica.

Chuck Palahniuk (last.fm)

Victor sta attraversando una crisi esistenziale e l’incontro con la dottoressa Marshall, che lavora nella clinica dove sua madre è ricoverata, fornisce al protagonista delle possibile chiavi di lettura nuove, utili per poter trovare una via di fuga dal mondo alienato e privo di sentimenti, descritto magistralmente dall’autore. Palahniuk non si fa problemi di pudore e descrive minuziosamente le perversioni e i turbamenti dell’uomo moderno, costruendo una storia dai molteplici significati allegorici, che per questo motivo va letta con molta attenzione.

Una lettura superficiale potrebbe far apparire Soffocare come il delirio di un malato di sesso, scritto in maniera volutamente esagerata. In realtà la trama nasconde una bizzarra, grottesca ma feroce critica alla società contemporanea, ai suoi cliché e alla cultura dell’apparenza.

Coloro che hanno lo stomaco forte e amano la letteratura trasgressiva troveranno nel romanzo pane per i loro denti; a tutti gli altri consigliamo comunque un tentativo di lettura di uno dei libri di Palahniuk, un autore a nostro avviso imprescindibile nel panorama della letteratura contemporanea.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews