Lo scaffale dimenticato

«C’era un solo modo per combattere la noia: tirarsene fuori a forza» Con queste parole un annoiato James Bond si tuffa in quella che sarà la sua avventura più pericolosa e intrigante. Ian Fleming con Dalla Russia con amore realizza quello che viene definito unanimemente il suo capolavoro, il romanzo più apprezzato della serie avente come protagonista la famosa spia al servizio segreto di Sua Maestà.

Lo Smersh, il dipartimento di controspionaggio dell’Armata Rossa (l’esercito dell’unione sovietica), stanco dei piani ripetutamente falliti organizza un piano diabolico per mettere in ridicolo il Servizio segreto britannico, uccidendo la migliore spia al servizio dell’Inghilterra, James Bond. Il piano viene affidato al colonnello Rosa Klebb, la donna più spietata dell’Unione Sovietica e messo a punto dal colonnello Kronsteen, campione di scacchi e uomo imperturbabile. Per attirare Bond ad Instanbul viene messa in campo un irresistibile esca, la seducente e ingenua Tatiana Romanova. A completare il piano viene mandato sulle tracce della ragazza Donovan Grant, primo giustiziere dello Smersh.

A muovere il servizio segreto britannico è il lektor, un congegno in grado di decifrare qualsiasi codice segreto ma il congengo passerà subito in secondo piano per James Bond, duro dall’animo romantico. Il viaggio delle due spie per tutta l’Europa alla volta di Londra non sarà affatto facile, il pericolo si nasconde ovunque e nessuno è chi sembra essere.

Ian Fleming, lega il lettore ai personaggi facendoli conoscere intimamente tramite le loro speranze, i loro sogni e la visione che hanno del mondo. Esplicativo è il passaggio in cui il direttivo dello Smersh viene presentato attraverso lo sguardo freddo e analitico del campione di scacchi Krosteen, che descrive ogni componente come se fosse un pezzo sulla scacchiera. La scrittura di Fleming è tutta tesa ad una resa dell’azione e alla costruzione di un atmosfera che risultano molto diverse da quelle che poi verranno trasposte nella versione filmica.

Mentre nel film si respira un aria glamour, di esotismo, di mistero dipingendo ambienti da sogno, nel romanzo l’atmosfera è ben diversa: gli ambienti vengono rappresentati in modo molto più crudo, i personaggi non sono idealizzati anzi sono fallibili e umanissimi.

Bond Vs Bond. Le differenze tra il romanzo e il suo adattamento su pellicola sono notevoli a cominciare dal protagonista. Il Bond che mette in scena Fleming è un uomo passivo che reagisce a ciò che gli accade intorno senza mai essere il vero motore dell’azione (anche la scelta dello Smersh di metterlo al centro della cospirazione è il frutto di un ragionamento derivato da una fredda logica più che dalla sete di vendetta). Un uomo dubbioso, fallibile , molto lontano dall’ironica sicurezza ostentata dalla sua controparte interpretata da Sean Connery, un uomo che, anche nel trasporto amoroso, non riesce a smettere di pensare a tutte le possibili conseguenze.

Il Bond che si vede agire nel film sembra quasi una versione idealizzata ed epurata di qualsiasi difetto del Bond cartaceo. Nel romanzo il mondo che ne risulta è un mondo freddo, spietato, un mondo in cui non ci sono né buoni, né cattivi ma solo parti avversarie.  Lo Smersh non risulta poi essere molto diverso dalla sua controparte inglese. I personaggi secondari, che nel film sono poco più che delle macchiette, qui vengono tratteggiati con dovizia di particolari e di ognuno Fleming stila una breve biografia corredata da un profilo psicologio dettagliato.

Guerra Fredda. Nelle pagine di “Dalla Russia con amore” si respira appieno l’atmosfera tesa di quel particolare periodo storico, il romanzo è del 1953, dunque scritto nel periodo di maggiore tensione. L’inghilterra e la Russia vengono rappresentati come due mondi agli antipodi – Feming rende molto bene questa differenza profonda lasciandoci assistere a una giornata di Bond e a una giornata di Tatiana Romanova – ma in fondo simili.

Un romanzo che andrebbe letto tenendo la mente sgombra da qualsiasi immagine preconcetta del personaggio di Bond trasmessaci dai film.

Davide Schiano Di Coscia

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews