Lo scaffale dimenticato: ‘Walden’ di Henry David Thoreau

walden

Henry David Thoreau

Henry David Thoreau è uno degli autori imprescindibili per comprendere l’evoluzione della letteratura americana moderna. Nei suoi scritti, risalenti alla metà del 1800, si ritrovano già molte anticipazioni di tutte le principali tematiche delle letteratura statunitense, sviluppate ed ampliate successivamente da numerosi altri scrittori: il rapporto uomo-natura, il tema della sopravvivenza, il significato della vita, la tutela dell’ambiente, l’affermarsi della cultura americana come indipendente dall’influenza europea, il pacifismo, e via dicendo. Mente brillante e avanti con i tempi, Henry David Thoreau fu un acuto e originale pensatore, massimo esponente (assieme al filosofo e amico Ralph Waldo Emerson) del movimento filosofico trascendentalista, la prima corrente filosofica nata nel Nord America. Thoreau fu fervente anti-schiavista e convinto pacifista, oltre che un forte contestatore della società americana dell’epoca, della quale non condivideva la maggior parte delle dinamiche, e di cui sottolineava la perdita di valori in favore dell’affermarsi di una pura mentalità capitalistica senza scrupoli.

Walden o vita nei boschi è l’opera di maggior successo di Thoreau, pubblicata nel 1854 dopo ben sette riscritture. Illuminante e fuori dagli schemi, Walden è il resoconto dei due anni (precisamente dal 4 luglio 1845 al 6 settembre 1847) vissuti dallo scrittore sulle sponde del lago Walden, nel Massachussets, nei boschi nelle vicinanze della sua cittadina natale Concord. Stanco di una società nella quale non si riconosceva e di cui non condivideva i principi di base, Thoreau ha abbandonato volontariamente il consorzio sociale per andare a vivere in mezzo ai boschi a stretto contatto con la natura, in una capanna da lui stesso costruita. Un’esistenza spoglia dei comfort offerti dalla città, vissuta da Thoreau in meditazione, coltivando, cuocendo il pane e vivendo di quello che la natura gli metteva a disposizione.

A metà strada tra un resoconto, un romanzo autobiografico e un testo filosofico, Walden è un volume unico nella storia della waldenletteratura. Nel primo lungo capitolo lo scrittore delinea il suo progetto di vita nei boschi, analizzandone i costi e le spese, registrate in modo meticoloso e preciso. Lo scrittore dimostra come con pochi soldi (l’equivalente odierno di poche centinaia di dollari) abbia potuto vivere senza problemi. Successivamente lo scrittore espone i motivi che lo hanno spinto ad intraprendere questa esperienza, esprimendosi con massime entrate nella storia della letteratura e divenute fonte di ispirazione non solo nell’ambito delle lettere (si ricordino le numerose citazioni di Thoreau presenti nel bellissimo L’attimo fuggente con un magistrale Robin Williams): «Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita, […] e per non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto». Thoreau ricercava il vero significato dell’esistenza attraverso un’esperienza di vita lontano dal chiasso e dalle dinamiche che regolano la vita cittadina. Walden si articola in un’alternanza di parti narrative (nelle quali ad esempio lo scrittore descrive gli animali abitatori del bosco, i visitatori che passavano a trovarlo, i cambiamenti stagionali del lago Walden), con pure riflessioni filosofiche, alternate a parti più “tecniche” dove Thoreau spiega, ad esempio, come abbia risolto il problema del riscaldamento della capanna durante l’inverno, o la sua esperienza di agricoltore impegnato nella coltivazione di fagioli.

Thoreau propone un’esperienza di vita differente e alternativa alla vita di città, dimostrando come si possa vivere con poco in assoluta felicità e tranquillità. Walden è un testo partorito da una mente assolutamente avanti con i tempi, che aveva già previsto e anticipato molte problematiche sociali dei nostri tempi: una mente troppo brillante per l’epoca nella quale è vissuta, assolutamente incompresa dai suoi contemporanei, ma fortunatamente rivalutata negli anni. Oggi Thoreau è giustamente considerato uno dei massimi scrittori e filosofi americani del 19esimo secolo.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews