Livorno, è battaglia sugli assessori tra Nogarin e M5S

La giunta di Livorno aggiornata dal capogruppo grillino: ma Nogarin smentisce. Nuovo caso politico tra amministrazione e partito

livorno

Filippo Nogarin, sindaco di Livorno per il M5S

Livorno – Tira e molla sulle nomine degli assessori a Livorno: ancora una volta una giunta grillina divide partito e sindaco, con l’annuncio degli assessori da parte del capo gruppo in comune e la pronta smentita del sindaco Nogarin, che poco dopo smentisce anche la smentita. Un giallo estivo a cinque stelle, di quelli che in fondo vanno bene per tutte le stagioni.

DELEGHE – A Livorno è tempo di redistribuzione delle deleghe e, come spesso succede con il partito di Beppe Grillo, c’è spazio per polemiche, misunderstanding e cambi di marcia. Proprio nel primo pomeriggio di ieri era stato il capogruppo M5S Francesco Bastone a rendere noti i nomi di due nuovi assessori, Gianni Lemmetti e Paola Baldari. A questo scavalcamento rispondeva in pochissimo tempo proprio il sindaco Nogarin, che ricordava che «la nomina è di mia competenza, io sono in ferie e finora non l’ho fatta. La mail del nostro capogruppo? Ripeto: le nomine sono di mia competenza e io sono in vacanza – è stata la dichiarazione al Tirreno – Il capogruppo ha solo anticipato alcuni passaggi sulla ridistribuzione delle deleghe che, appena rientrerò dalle ferie formalizzerò».

livorno

Giallo deleghe nella giunta Nogarin: decide il sindaco o decide Grillo? (ilfattoquotidiano.it)

GIALLO URBANISTICA – La mail di Bastone, inoltre, ha avuto una sua propria rettifica; nella prima versione, infatti, venivano identificati Gianni Lemmetti come destinatario della delega al Bilancio e Paola Baldari per quella all’Urbanistica, dove avrebbe quindi scalzato Alessandro Aurigi, che ricopriva quel ruolo in precedenza. A seguire è però giunta una nuova mail, che ha modificato la nomina della Baldari: Edilizia privata e piano strutturale. L’urbanistica, pur svuotata, rimane ad Aurigi.

CORTO CIRCUITO – A leggere la vicenda, sembra proprio di essere nell’ennesimo corto circuito democratico del Movimento 5 stelle; il partito di Grillo aveva già creato notevoli difficoltà a Nogarin nella prima tornata di nomine e in ogni sede dove fa parte dell’amministrazione comunale stanno emergendo problemi analoghi. Democrazia in fasce, si dirà, ma nel frattempo le norme e le priorità sono violate.
D’altronde le critiche più feroci a Nogarin sono giunte proprio dall’area grillina, in particolare da alcuni meet-up “dissidenti”, che non hanno gradito nomine e scelte: non è comunque una questione domestica, visto che ora investe il funzionamento stesso della macchina amministrativa.

LIVORNO – Il caso di Livorno e del sindaco Nogarin, che è ancora in ferie, avrà fine al suo ritorno dalle vacanze; al Fatto Nogarin ha dichiarato «Ho già ben presente chi saranno gli assessori». La prossima puntata tra fine mese e inizio settembre, allora.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews