L’Italia ordina altri due caccia F-35, è polemica

L'ottavo lotto della Lockheed comprende anche due caccia F-35 per l'Italia; ma la notizia arriva dal Pentagono, mentre la Pinotti tace

f-35

I caccia F-35 (sky.it)

Roma – La lunga vicenda dei caccia F-35 sembra non riuscire ad avere fine; dopo il taglio alla spesa sbandierato da Matteo Renzi, arriva la notizia di un rilancio dell’investimento e, addirittura, dell’acquisto di altri due caccia. Mentre i tagli colpiscono i servizi ai cittadini, in primo luogo sanità, istruzione e welfare, la spesa militare continua a divorare miliardi.

DUE NUOVI CACCIA – Il Ministero della Difesa ha quindi ordinato due nuovi caccia F-35, che faranno parte dell’ottavo lotto di produzione della Lockheed, entrato ieri in fase operativa. In questo lotto, gli F-35 prodotti andranno agli Stati uniti (29), al Giappone e alla Gran Bretagna (4), a Israele, Norvegia e Italia (2). La Lockheed ha anche annunciato che i costi sono in discesa e i caccia di questo lotto costeranno il 3,6% in meno del lotto precedente.

F-35

Continuano gli acquisti dei caccia F-35 (unita.it)

TRASPARENZA – La notizia del nuovo ordine non è giunta da fonti ministeriali, ma dal Pentagono e della Lockheed. Fa riflettere e solleva critiche, allora, anche la trasparenza della comunicazione della Difesa, in particolare del ministro Pinotti: anche se la mossa era stata annunciata in Parlamento, nessuna comunicazione ufficiale è poi giunta dal suo ufficio.

PENTAGONO E SPESA – L’Italia di fatto acquisterà i caccia attraverso il Pentagono; l’ordine di acquisto a Lockheed giungerà infatti dal ministero a stelle e strisce. L’Italia ha formulato questo secondo ordine, secondo il ministro Pinotti, per non essere espulsa dal progetto, che potrebbe avere anche ricadute lavorative sul nostro territorio: l’impianto di Cameri è l’unico sito produttivo al di fuori degli Stati uniti e potrebbe diventare il polo di manutenzione per i caccia in servizio in Europa.

f-35

F-35 al centro della polemica, anche per la spesa

PARLAMENTO – La situazione parlamentare di questa vicenda non è chiara; se una mozione del Pd, a firma Gian Piero Scanu, che richiede il dimezzamento del numero di caccia acquistati è stata approvata, altre due di Forza Italia e Scelta civica hanno chiesto di rispettare gli impegni internazionali: «Dato che il Parlamento ha detto di andare avanti, io faccio le scelte minime per mantenerlo in vita e avere un ritorno più forte per il lavoro e l’occupazione», ha spiegato il ministro Pinotti, illustrando la strategia del governo Renzi.

DISARMO – In disaccordo su questa strategia, soprattutto dopo l’annuncio del congelamento dei fondi per il 2014 da parte di Matteo Renzi, anche Francesco Vignarca, coordinatore della rete Disarmo: «è indecente che le conferme sugli acquisti debbano arrivare sempre solo dal Pentagono e che la Difesa continui invece a negare informazioni chiare e dettagliate sui contratti». I caccia F-35 promettono di far parlare ancora di sé a lungo.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a L’Italia ordina altri due caccia F-35, è polemica

  1. avatar
    Pierpaolo 30/10/2014 a 11:20

    Ma chi li paga?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews