L’Occidente teme un altro Vietnam, massima allerta nel Mediterraneo

BREGA – I ribelli libici, armati di lanciarazzi, pistole antiaeree e blindati, ormai hanno il controllo degli hub dell’export petrolifero nell’est del Paese: oggi hanno bombardato con un aereo da guerra il terminal petrolifero di Brega.

Nelle ultime ore hanno chiesto una no-fly zone. Ma i leader occidentali tentennano: temono che Gheddafi possa mettere in atto l’avvertimento secondo cui un intervento straniero potrebbe provocare “un altro Vietnam”. Massima allerta comunque: tre navi da guerra Usa si trovano ora a 50 miglia al largo della costa libica. Circa quattrocento marine americani sono già a Creta, pronti a imbarcarsi a bordo delle unità da guerra che incrociano nel Mediterraneo.

Si prepara uno scenario cupo nel Mediterraneo, a pochi chilometri da casa nostra.

di Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews