Libia: resa dei soldati di Gheddafi al confine con la Tunisia

TUNISI – (Fonte ANSA) Più di cento soldati libici si sono consegnati all’offensiva dei ribelli anti-Gheddafi una volta passato il confine tunisino di Dhiba. I militari hanno attraversato disarmati la linea di confine. Tra essi anche tredici ufficiali.

Testimonianze confermano che i soldati libici, una volta abbandonate le armi, hanno percorso a piedi i circa duecento metri che separano i due versanti (Libia e Tunisia) della frontiera di Dhiba, ieri teatro di un feroce combattimento.

Mentre i ribelli hanno, quindi, sostituito il vessillo verde con quello monarchico da loro scelto, un trattore ha demolito il grande ritratto di Gheddafi che campeggiava sul confine almeno fino a ieri.

Intanto, il senatore americano John Mccain è arrivato oggi a Bengasi per una visita alla roccaforte dei ribelli libici. L’ex candidato repubblicano alla presidenza nel 2008 è stato accolto da una cinquantina di manifestanti al grido di “Libia libera, Gheddafi vattene, grazie America, grazie Obama”. In giornata si prevede un incontro con i dirigenti del Consiglio nazionale di transizione, l’organo di governo della ribellione.

Ma è anche tempo, questo, di nuove minacce per l’Italia: “Pagherete per l’invio degli istruttori”, è il monito. Destinatari delle intimidazioni anche Francia e Gran Bretagna. La decisione di inviare in Libia addestratori militari “avrà conseguenze”. Se, inoltre, la Nato dovesse invadere Misurata o qualsiasi altra città libica, “verranno armati i civili e si scatenerà l’inferno”. In questo modo torna a farsi sentire il regime di Gheddafi per tramite di due nuovi videomessaggi andati in onda sulla tv di stato. Gli USA, per contro, continuano ad attaccare il rais per gli inarrestabili e “feroci attacchi”.

Ma il ministro La Russa precisa: sono stati inviati solo “semplici istruttori” e non certo “consiglieri militari”. Ma Gheddafi non demorde: “Faremo cose dieci volte peggiori di quanto accaduto in Iraq”. In arrivo anche altri mercenari da Niger, Mali e Ciad, pagati, secondo il Daily Telegraph, circa 3 milioni e mezzo di dollari.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews