Libia: l’Italia riconosce il Consiglio degli insorti, le dichiarazioni di Frattini

Il Ministro degli esteri Franco Frattini

Roma – Il Ministro degli esteri Franco Frattini, durante una conferenza stampa congiunta con il rappresentante della politica estera libica del governo transitorio Ali Al Isawi che si è svolta alla Farnesina, ha dichiarato che il nostro Paese riconosce come unico interlocutore legittimo il Consiglio dei ribelli.

Questa dichiarazione sembra segnare in modo decisivo la posizione dell’Italia nei confronti di Gheddafi: il nostro Paese abbandona definitivamente il Colonnello, anche se, ha sottolineato Frattini, questa scelta non è un messaggio indirizzato alla Francia per assicurare la nostra presenza nelle operazioni.

Tra le dichiarazioni anche un accenno alla possibilità di armare i ribelli, che ricevono armi dal Qatar.

«Abbiamo deciso di riconoscere il Consiglio nazionale transitorio libico come unico interlocutore legittimo nelle nostre relazioni bilaterali. Il regime di Tripoli non ha più un futuro e in Libia ha perso la sua legittimità, non è più un interlocutore in quanto l’unica condizione è che Gheddafi e la sua famiglia lascino la Libia. Non possiamo escludere di difendere i civili fornendo armi come extrema ratio.  Dobbiamo parlarne con i nostri partner, ma dal punto di vista giuridico non possiamo pensare che sia contro la 1973».

Il responsabile della Farnesina ha sottolineato l’impossibilità, per le forze della coalizione, di operare via terra e ha quindi preso in considerazione l’ipotesi di armare gli insorti per far si che il processo di democratizzazione in Libia prenda il via al più presto.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews