Libia, ‘ci sono diecimila morti’. Anche la figlia di Gheddafi prova la fuga

Una delle fosse comuni scavate in Libia (ansa.it)

In Libia ci sono almeno 10.000 morti e 50.000 feriti. Sono i dati terrificanti pubblicati su Twitter da Al Arabyia, che cita come fonte un membro libico della Corte Penale Internazionale, Sayed al Shanuka, intervistato ieri a Parigi. Il governo di Tripoli fino a ieri aveva dichiarato ufficialmente la morte di 300 persone, mentre lo stesso ministro degli Esteri italiano Franco Frattini aveva ritenuto «verosimile la morte di più di mille persone innocenti», rompendo così la cortina di silenzio diplomatico che si era levata fino a qualche giorno fa dai palazzi istituzionali della penisola, per schierarsi apertamente contro l’operato del leader libico. Un quadro apocalittico quello che si sta configurando giorno dopo giorno al di là del Mediterraneo, con Gheddafi che dichiara di voler resistere fino alla morte, gli stranieri che cercano ogni via di fuga dal paese e le forniture di approvvigionamenti energetici verso l’estero che sono già stati tagliati. Da qualche ora, tramite il sito Onedayonearth.org, sono apparse le prime agghiaccianti foto delle fosse, improvvisate dai libici per seppellire le vittime degli scontri. Persino Aisha Gheddafi, figlia del rais, avrebbe cercato di lasciare il paese, ma l’aereo libico con altre 14 persone a bordo è stato respinto dall’aeroporto civile di La Valletta, a Malta, e costretto a rientrare in patria. Nella notte circa ventimila persone hanno lasciato la Libia, passando per il valico di Sallum sul fronte orientale oppure scegliendo di attraversare la Tunisia sul fronte occidentale per tornare poi nei propri paesi d’origine.

Redazione

Foto homepage: multimedia.quotidiano.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews