Libia: Berlusconi, “Gheddafi ponga fine a resistenza”

Tripoli - Conquistata Tripoli, caduto il regime. Ormai, la capitale libica è sotto il controllo dei ribelli e in linea con Stati Uniti ed Europa. “L’Italia è al fianco del Consiglio Nazionale Transitorio e Gheddafi metta fine ad un’inutile resistenza”. Queste le parole del Premier italiano, Silvio Berlusconi, che chiede al raìs di arrendersi e di fare un passo indietro in modo da risparmiare il Paese da inutili sofferenze.

 

Il governo italiano è accanto ai combattenti libici impegnati nella loro battaglia e che stanno per coronare il loro sogno di una Libia democratica e unita. Berlusconi, inoltre, ha sentito al telefono il primo ministro del Consiglio Nazionale Transitorio libico, Mahmud Jibril, complimentandosi per la rapida avanzata delle forze del Cnt. A riferirlo è una nota di Palazzo Chigi.

Il ministro degli esteri, Franco Frattini, afferma: “Per Gheddafi è finita. Si arrenda”. Sembra la fine del regime e la fine delle sofferenze. Tuttavia, la situazione di queste ultime ore potrebbe portare a conseguenze disastrose se Gheddafi non comunicherà di arrendersi. Sono comunque ore decisive per la presa totale della città e per la fine del Colonnello.

Redazione

 

Foto via politicaesocieta.blogosfere.it

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Libia: Berlusconi, “Gheddafi ponga fine a resistenza”

  1. Pingback: Euro Risparmiati » Berlusconi, Gheddafi si arrenda – Corriere della Sera

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews