Lettori si diventa, un gioco da tavolo per piccoli lettori

Con il progetto Lettori si diventa la Salani Editore ha creato un gioco da tavolo per insegnare ai più piccoli il piacere di leggere divertendosi

Lettori si diventa

Il progetto della Salani Editore: un gioco da tavolo per insegnare il piacere della lettura ai più piccoli

Milano – L’amore s’ impara fin da piccoli, anche quello per i libri. Ma rendere appassionante la carta stampata non è semplice in quest’epoca basata sulla tecnologia. Lo possono confermare gli insegnanti e chiunque abbia a che fare con i bambini: se ritengono che qualcosa sia noioso, allora non c’è nulla che possa far cambiare loro idea. Tranne, forse, trasformarla  in un gioco. Questa l’idea nata da Adriano Salani Editore e culminata nel progetto Lettori si diventa, il cui scopo è le promozione della lettura tra il pubblico dei più giovani.

LA NASCITA DELL’IDEA - «Se riesci a far innamorare i bambini di un libro o due, cominceranno a pensare che leggere sia un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno dei lettori. E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi della nostra vita». È questa la frase di Roald Dahl che ha ispirato il progetto Lettori si diventa e che ha portato la Salani a meditare sul ruolo che la scuola ha nel promuovere la letture. L’editore Luigi Spagnol ha affermato che «in Salani pensiamo di aver avuto un ruolo importante nella promozione della letteratura per ragazzi, anche se certamente non solitario. Abbiamo lavorato accanto a molti altri editori, a insegnanti, bibliotecari, librai. Ultimamente però abbiamo avuto la sensazione che si sia tornati indietro, il programma di promozione della lettura tra i ragazzi si è fermato». Da qui l’iniziativa che vuole essere «una chiamata alle armi, per fare in modo che i ragazzi leggano di più e meglio». Sono infatti gli anni dell’infanzia che fanno nascere le abitudini delle persone, che ne influenzano il carattere e lo stile di vita. Così, per rendere più accattivante la lettura, la casa editrice ha pensato di accompagnarla ad una sfida: un gioco da tavolo sulle trame dei libri per bambini più conosciuti di sempre.

LA PRESENTAZIONE - La fiducia in questo nuovo progetto è parsa subito chiara. Per lanciarlo era infatti stata indetta verso la fine di ottobre una

Lettori si diventa

Il gioco

tavola rotonda all’Università Cattolica di Milano. Ospiti d’eccezione lo scrittore Niccolò Ammaniti, il Presidente della Adriano Salani Editore Luigi Spagnol, e il Direttore Fondazione Mondadori Luisa Finocchi. Tema centrale proprio la promozione della lettura tra i bambini, non solo negli aspetti didattici, ma anche in relazione alle realtà scolastiche e familiari. Anche in quell’occasione la Salani aveva chiarito l’importanza che, secondo il punto di vista della casa editrice, il corretto approccio alla lettura ha su quanto i bambini possano apprezzare le pagine di un buon libro.

I TITOLI DI LETTORI SI DIVENTA - Il problema era quindi come aiutare chi, genitore o insegnante, si ritrova a orientare i bambini nella grande offerta di testi a loro dedicati. Per farlo ha messo in pratica l’esperienza derivata dagli anni di attività ed ha creato un elenco di dodici libri che possono soddisfare ogni tipologia di lettore. Titoli indimenticabili, inimitabili ed intramontabili come La fabbrica di cioccolato, di Roald Dahl, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, di Luis Sepúlveda, o ancora la beniamina delle bambine: Pippi Calzelunghe, nata dalla mente di Astrid Lindgren. Poi ancora Daniel Pennac e il suo L’occhio del lupo, C’è nessuno? di Jostein Gaarder, Skelling di David Almond, Il trattamento ridarelli di Roddy Doyle, L’isola del tempo perso di Silvana Gandolfi, L’evoluzione di Calpurnia Jacqueline Kelly, L’autobus del brivido di Paul Van Loon, La storia infinita di Michael Ende, e L’isola in via degli uccelli di Uri Orlev.

IL GIOCO - Si tratta di un gioco educativo, pensato in modo da poter essere utilizzato anche a scuola, facendo giocare un’intera classe. Principalmente è rivolto ai bambini tra gli 8 e i 14 anni, ma vi può prendere parte chiunque abbia letto questi libri. Il materiale necessario per il gioco, che si ispira al classico trivial, è scaricabile gratuitamente dal sito della Salani Editore. Lo scopo finale  è quello di raggiungere la casella centrale e rispondere correttamente a una domanda finale scelta dagli avversari tra quelle disponibili (storia e personaggi, attività, imprevisti, bonus). Prima di poter arrivare a destinazione, il giocatore deve però aver risposto con esattezza ad almeno due domande per ogni categoria durante il percorso.

Chiara Zanchetta

@ZanchettaC

Foto: www.affaritaliani.it; www.sangavinomonreale.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews