Letteratura&Co. Calendario dei festival letterari per il popolo che ama i libri

la locandina del Salone dell'editoria sociale (www.sbilanciamoci.org)

la locandina del Salone dell’editoria sociale (www.sbilanciamoci.org)

Come ogni inizio del mese, arriva puntuale la rubrica di Wakeupnews che tenta di sviluppare un calendario mensile degli appuntamenti con la carta stampata dell’intera penisola, da nord a sud, selezionando per i nostri amici lettori non solo i festival letterari e gli eventi editoriali di maggior rilievo, ma anche le rassegne locali che dimostrano come il settore della cultura, in particolare quello dei libri e dei lettori, sia costantemente in fermento, nonostante tutto.

Apriamo la nostra carrellata con un evento che si è già concluso ma che ci sembra opportuno ricordare per la sua valenza etica: il Salone dell’editoria sociale, tenutosi a Roma dal 31 ottobre al 3 novembre. Il titolo di questa V edizione è stato La grande mutazione, riferimento palese ai cambiamenti epocali avvenuti a partire dal 2007 con l’avvento della crisi globale, crisi non solo economica e politica ma soprattutto antropologica e culturale, etica e sociale. Il tema centrale dei dibattiti, delle presentazioni e di tutti gli appuntamenti della manifestazione è stato, infatti, il bisogno improrogabile e urgente dell’uomo moderno di attuare una rivoluzione di pensiero e di comportamento. Il concetto è semplicissimo: riportare al centro del mondo i diritti delle persone, diritti umani, sociali, civili, politici a discapito del ruolo ormai invasivo del mercato e del suo profitto. Hanno dato un contributo all’evento l’intellettuale polacco Adam Michnik e il sociologo tedesco Claus Offe, dibattendo sul futuro dell’Europa. Il sociologo inglese Colin Crouch, invece, ha descritto la società dei diseguali, ovvero welfare, politica ed economia nella grande crisi. Una diagnosi sull’Italia è stata affidata agli studiosi Franco CassanoLuigi Ferrajoli e Mariuccia Salvati, coordinati da Luca Rastello, nella discussione intorno alla domanda ‘Che fine ha fatto la democrazia?’. Tanti i dibattiti sui diritti, negati e da promuovere: uno tra tutti, il giurista Stefano Rodotà ha tenuto una lezione dedicata al diritto di avere diritti. Molti anche gli appuntamenti con la grande letteratura: l’omaggio allo scrittore cileno Roberto Bolaño, le letture dell’attore Fabrizio Gifuni. L’intervento dello scrittore tajiko Andrej Volos, autore del romanzo epico Churramabad. Infine, nella serata conclusiva di domenica 3 novembre, il dialogo su Letteratura e denaro tra il critico Alfonso Berardinelli e lo scrittore Walter Siti, premio Strega 2013 con Resistere non serve a niente.

Continuiamo il nostro viaggio virtuale in giro per l’Italia mettendovi a parte di una particolare rassegna che si svolge a Milano, presso la Biblioteca Ambrosiana (Piazza Pio XI, 2): per ogni mese fino al 9 giugno 2014, presso la Sala delle Accademie, si leggeranno le pagine di alcune delle opere più significative degli autori che sono stati presi a modello dai popoli dell’Europa e del Mediterraneo tra l’VIII e il XIII secolo. Ciascun incontro prevede la lettura di alcune pagine e il commento di un esperto di un classico scelto tra diversi autori delle tradizioni ebraica, cristiana e islamica dal IX al XIII secolo, con l’intervento di un moderatore che incoraggerà e faciliterà la discussione e il confronto tra il pubblico. Chi, non vivendo a Milano, volesse seguire i passi letti, il senso del commento proposto e il conseguente confronto tra il pubblico, può richiedere la sintesi di ogni incontro, scrivendo a newsletter@ambrosiana.it. Il primo incontro si è svolto lo scorso 7 ottobre, invece, il prossimo appuntamento è previsto per il 18 novembre, con la lettura di un passo tratto dalle Lamentazioni di Gregorio di Narek, commentato da Fabio Trazza e moderato da Abd Al-Sabur Turrini.

Interessante l’evento letterario Tropea Festival Leggere e scrivere che si svolge a Tropea (Vibo Valentia) dal 5 al 10 novembre. Si tratta di un

la locandina del Tropea Festival Leggere&Scrivere (www.ottoetrenta.it)

la locandina del Tropea Festival Leggere&Scrivere (www.ottoetrenta.it)

progetto dedicato a scrittori, giornalisti, intellettuali, attori, registi e sceneggiatori, attraverso cui confrontarsi sulle nuove forme della comunicazione. La seconda edizione del festival si divide in quattro sezioni, in un’ottica multidisciplinare: Una regione per leggere, Carta canta, Calabria fabbrica della cultura e Premio Tropea. Il Premio Tropea Letterario Nazionale, rappresenta il nucleo centrale dal quale si è sviluppato il progetto del festival. I finalisti dell’edizione 2013 sono Edoardo Albinati con Vita e morte di un ingegnere, edito da Mondadori, Benedetta Palmieri con I funeracconti, edito da Feltrinelli e Vito Teti con Il patriota e la maestra, Quodlibet. Con loro e intorno a loro, si svilupperanno le tre serate dedicate ai temi dell’attualità letteraria, culturale e giornalistica, nelle quali culmineranno gli incontri del festival. Per maggiori informazioni sull’evento e per leggere il programma completo consultate il sito www.tropeafestival.it.

Altrettanto interessante il Festival delle Letterature dell’Adriatico, a Pescara dal 7 al 10 novembre. Con un calendario ricchissimo di appuntamenti, l’evento avrà come protagoniste diverse letterature: la narrativa, la poesia, la letteratura digitale, il giornalismo, la politica, il fumetto, il teatro e molte altre ancora. Saranno presenti numerosi personaggi dell’attuale panorama culturale italiano: Alessandro Baricco, Paolo Di Paolo, Silvia Avallone, Corrado Formigli, Daria Bignardi, Max Gazzè e molti altri. L’undicesima edizione del festival si svolgerà senza aver ricevuto alcun contributo pubblico, ma soltanto con la collaborazione di associazioni, enti,  privati e volontari e sarà diffuso in rete attraverso l’hashtag ufficiale #FLA2013, col quale si potranno commentare gli eventi, postare foto del festival e, in generale, dare la propria opinione sui temi che di giorno in giorno verranno sviluppati. Il festival si divide in diverse sezioni: Un grande Paese (conversazioni con Luca Sofri sul presente e sul futuro dell’Italia), Le culture e la città (ciclo di incontri tra gli operatori culturali e le istituzioni), Abruzzo Letterature di Origine Controllata (presentazioni di libri di autori abruzzesi pubblicati da case editrici nazionali e locali), una sezione sarà interamente dedicata al fumetto e si chiamerà Pics (Pescara Intergalactic comics show): prevede mostre tematiche, incontri con fumettisti e illustratori, esposizioni multimediali e installazioni. Infine, la sezione Tante storie per giocare dedicata ai bambini, con un ciclo di laboratori, spettacoli, incontri per genitori ed educatori e presentazioni di libri per l’infanzia. La manifestazione si chiuderà domenica 10 novembre con il concerto di Max Gazzè intitolato A teatro sotto casa. Per conoscere il programma completo visitate il sito www.Festivaldelleletterature.com.

la locandina del Festival del fumetto calabrese (www.gliamantideilibri.it)

la locandina del Festival del fumetto calabrese (www.gliamantideilibri.it)

Il fumetto è protagonista anche a Roma dove, presso la Bilblioteca Europea (Via Savoia 13) dal 9 ottobre e fino al 30 novembre, si svolge un ciclo di incontri sulla nona arte dal titolo Paesaggi del fumetto contemporaneo. Incontri sulla nona arte. L’analisi partirà dagli esperimenti degli anni Settanta fino ai classici di Art Spiegelman, David B. o Marjane Satrapi. Si dibatterà sulla specificità del linguaggio del fumetto in rapporto agli altri media, con particolare attenzione alle valenze pedagogiche del linguaggio fumettistico. Il prossimo appuntamento sarà giovedì 7 novembre alle ore 17.00: titolo del dibattito Disegnar di sé. L’autobiografia a fumetti, relatore Alessio Trabacchini. Anche a Cosenza si sta preparando la settima edizione della manifestazione Le strade del paesaggio, Festival del fumetto e delle arti visive che animerà la città calabrese dall’8 novembre al 1° dicembre. Un calendario denso di appuntamenti che unisce una proposta culturale fruibile da tutti a momenti di alta formazione per futuri professionisti nel settore della creatività. Il tema centrale di questa edizione è il mistero, incarnato dalla figura di Dylan Dog. Ad indagare e interpretare la narrazione misteriosa del fumetto saranno artisti internazionali e giovani disegnatori locali che con grande personalità e credibilità stanno iniziando il loro percorso.

Uno spazio apposito lo riserviamo all’editoria, parlandovi della Rassegna della microeditoria Italia che si svolgerà a Chiari (Brescia) dall’8 al 10 novembre: una tre giorni di dibattiti e presentazioni di libri dei piccoli e medi editori italiani, intervallata da numerosi spettacoli musicali e artistici.  Altro interessante appuntamento editoriale il consueto Pisa Book Festival, giunto alla sua undicesima edizione, che si svolgerà dal 15 al 17 novembre: si tratta di una vera e propria fiera dell’editoria indipendente con la presenza di 160 editori che promuovono le piccole realtà al di fuori dei grandi circuiti editoriali. Il Paese ospite di questa edizione sarà la Germania. Il sottotitolo della manifestazione è Libri senza frontiere, a voler evocare l’immagine di un muro infranto, di una barriera sociale e linguistica che è arrivato il momento di abbattere.

Infine, segnaliamo altri due appuntamenti: a Cuneo, la manifestazione Scrittorincittà, giunta quest’anno alla quindicesima edizione, che si svolgerà dal 14 al 17 novembre. Oltre cento autori presenteranno al pubblico i propri lavori freschi di stampa, dando ampio spazio ai bambini e agli adolescenti: quest’anno, infatti, i ragazzi potranno incontrare alcuni dei loro scrittori preferiti. Per conoscere il programma completo visitate il sito www.scrittorincittà.it. A Milano, invece, dal 21 al 24 novembre ritorna Bookcity con centinaia di eventi, tra incontri con gli autori, presentazioni di libri, dibattiti, mostre, spettacoli e convegni. Per saperne di più www.bookcitymilano.eu.

Mandateci i vostri commenti e le segnalazioni di appuntamenti con libri e lettori che ci sono sfuggiti (chissà quanti!).

Mariangela Campo

Foto: www.gliamantideilibri.it; www.ottoetrenta.it; www.sbilanciamoci.org; www.formazioneecrescita.it

 

 

  

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Letteratura&Co. Calendario dei festival letterari per il popolo che ama i libri

  1. Pingback: Rassegna stampa on line | Tropea Festival leggere e scrivere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews