Letteratura & Co. Calendario per il popolo migrante che ama i libri

 

Anghiari (Ar) - 1° Festival dell'autobiografia - 1-4 settembre

La rubrica biblionautica di WakeUpNews, che ha lasciato i propri lettori orfani nei mesi di luglio e agosto, ritorna in parallelo con il rientro dalle vacanze e la ripresa del lavoro: mai come in questo momento sono ideali infatti brevi week end e gite fuori porta che rinvigoriscono il ricordo del relax cui tutti (speriamo) si sono abbandonati durante l’estate.

Dove rifugiarsi alla ricerca di cibo per la mente, odore di carta appena stampata e fruscio di pagine?

Dal 1 al 4 settembre senza dubbio ad Anghiari, in provincia di Arezzo per la prima edizione del Festival dell’Autobiografia. Questo genere letterario e storico ben si sposa con il piccolo centro toscano perché proprio lì ha sede dal 1998 la LUA, Libera Università dell’Autobiografia, la sola in Italia ad essere dedicata al racconto delle esperienze di vita. Ne sono fondatori, anima e guida il direttore scientifico Duccio Demetrio e  Saverio Tutino, insieme alla presidente Stefania Bolletti, promotori di decine di corsi, convegni e seminari – molti spesso concentrati nei week end –  rivolti a conoscere la scrittura biografica e autobiografica.

Altresì su queste si articolerà il festival, organizzato in quattro sezioni: approfondimenti (con contributi di studiosi ed esperti di settore), incontri con gli autori, area artistica (con spettacoli teatrali e concerti), laboratori (per cimentarsi nella scrittura autobiografica). Un appuntamento originale nel panorama delle proposte bibliofile, perché coinvolge aspetti come l’indagine dei sentimenti e delle emozioni, l’analisi della vicenda e della storia personale, il tema della memoria. Tutto il programma sul sito della LUA www.lua.it.

Anche Sarzana può diventare la tappa ideale per il primo fine settimana settembrino, perché ospita dal 2 al 4 il Festival della Mente, tutto dedicato alla creatività e giunto all’ottavo anno. Nella tre giorni che vedrà tra i partecipanti il filosofo Zygmunt Bauman, l’architetto Vittorio Gregotti o la sociologa Chiara Saraceno (insieme a  moltissimi altri), non potranno mancare i libri.

La predilezione per questi oggetti meravigliosi ci induce a rimandare direttamente home page della manifestazione www.festivaldellamente.it per conoscere in specifico tutti gli appuntamenti, per segnalare invece in modo particolare lo spazio più che libridinoso della libreria del festival in piazza Matteotti 1. Lì Davide Tortorella presenterà i nuovi titoli di una collana pubblicata dall’editore Laterza che, sotto la direzione della stessa direttrice artistica del festival, si lega strettamente come temi ed argomenti a quelli affrontati durante l’evento ed anzi alcuni ospiti ne sono anche autori, come lo storico Adriano Prosperi: agli incontri librari l’ingresso è sempre gratuito!

Tutti a Pieve Santo Stefano invece dal 9 all’11 settembre, per la 27° edizione dell’omonimo Premio che consta non solo di una premiazione, ma di un insieme di eventi dove il libro ritorna come protagonista e con un obiettivo: diventare diario narrativo di un’esistenza. Ad assegnarlo l’Archivio dei diari, istituzione che lavora per la conservazione della memoria, che dedica una delle tavole rotonde più interessanti  in programma al modo in cui una pratica antica come quella della diaristica si può sposare con le nuove tecnologie (Impronte digitali, 10 settembre). Ospite d’eccezione di questa edizione 2011 sarà Sergio Zavoli, giornalista che di racconti di storia patria ne ha davvero realizzati molti, sulla carta e attraverso trasmissioni televisive che hanno raggiunto nelle proprie case anche coloro che sui libri, la storia, non hanno mai amato studiarla! Per scoprire in anteprima tutte le sorprese riservate al pubblico si può consultare il calendario completo sul sito della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale www.archiviodiari.it.

La mascotte dell'edizione 2011 di Pordenonelegge

Pordenone è invece destinazione preferibile tra il 14 e il 18 settembre, in concomitanza con la XII edizione di Pordenonelegge, la Festa del Libro con gli Autori.

Nello spirito che contraddistingue la manifestazione, la volontà cioè di unire frivole leggerezze intellettuali e profondità di riflessione, si alterneranno appuntamenti per tutti i palati, per i più fini intenditori accademici come per chi è alla ricerca degli scrittori e dei best seller del momento, sulla cresta dell’onda del successo e delle classifiche: imperdibile in questo senso l’incontro del 14 settembre con quello che sarà il vincitore del Premio Campiello, assegnato a Venezia il 3 di questo mese! L’attenzione del pubblico potrà focalizzarsi ora su ospiti il cui nome non ha bisogno di presentazioni (Paolo Mieli, Enzo Mari, Jeffrey Deaver, Giorgio Agamben, Paolo Giordano, Lina Wertmuller, Giampiero Mughini, Tullio Pericoli, Gene Gnocchi, Margherita Hack, Giancarlo De Cataldo, Silvio Muccino), ma anche spaziare alla ricerca di voci nuove nel panorama letterario con un occhio particolare per il territorio, considerato il ricco calendario di incontri rivolti a temi ‘locali’.

Vastissima la partnership di Pordenonelegge con varie istituzioni pubbliche e private, dall’Accademia di San Marco all’Ordine degli architetti, dagli enti provinciali fino alle piccole associazioni e fondazioni culturali presenti sul territorio, tutte impegnate per trasformare la città in un universo variegato di libri e non solo.

Come infatti ogni kermesse culturale che si rispetti, anche il festival di Pordenone spazierà oltre gli spazi della carta stampata accogliendo tra gli altri il pugile Patrizio Oliva per parlare di boxe (14 settembre, ore 17), Giuseppe Cederna per un reading al sapore di cinema (15 settembre, ore 21), Maria Rita Parsi per trattare di  psicologia e sentimenti (16 settembre, ore 17,30), Vito Mancuso per indagare alcuni aspetti della devozione (17 settembre, ore 11,30), Paolo Mereghetti per un’intervista impossibile a Orson Wells (17 settembre, 21, 30), David Riondino per un recital musicale che mostra come possano sposarsi musica e poesia (18 settembre, ore 21). Un consiglio: non disperdere le energie e trovare a colpo sicuro gli appuntamenti più vicini ai propri interessi e curiosità sul sito ufficiale www.pordenonelegge.it.

Vi sembra che manchi qualcosa? Forse il Festival Internazionale di Letteratura ebraica (Roma, 17-21 settembre) o l’appuntamento con ArteLibro e la Mostra mercato del libro antico, di pregio e d’artista (Bologna, 23-25 settembre)? Non temete, presto su WakeUpNews approfondimenti specifici a cura della nostra redazione di cultura e letteratura.

Per tutto ciò che abbiamo dimenticato ci affidiamo come sempre a voi lettori, segnalateci eventi ed appuntamenti…per un settembre pieno di libri!

Laura Dabbene

Foto via: fendente3.wordpress.com;pordenonelegge.it

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews