Leo Messi, il Manchester City prepara l’offerta del secolo

Il Manchester City è pronto a presentare un'offerta irrinunciabile per portare Leo Messi in Premier League. Storie di petroldollari e di rivalità tra cugini

messi

Lionel Messi, al Barcellona dal 2000. Dopo quasi 16 anni, e 4 Palloni d’oro in bacheca, lo vedremo cambiare maglia?

Il Manchester City si prepara a stracciare tutti i record finora stabiliti nel calciomercato, grazie ad un’offerta che sembra avere tutte le carte in regola per portare Leo Messi via da Barcellona. Fantamercato? Forse, ma il quotidiano britannico The Sun intanto l’ha bomba l’ha innescata, rendendo nota l’intenzione dello sceicco Mansour bin Zayd Al Nahyan, proprietario dei “Citizens”, di portare a Manchester il fuoriclasse argentino. Un’operazione per molti impossibile, considerato sia il legame che lega Messi al Barcellona, che lo ha cresciuto dall’età di 12 anni, fornendogli tutte le cure necessarie per risolvere i problemi di crescita, sia l’ammontare complessivo dell’operazione, quantomeno proibitivi sia per i costi del cartellino che per l’ingaggio.

LE CLAUSOLE NON SONO (PIÙ) IMPORTANTI – Per molti certo, ma non per tutti. Sembrerebbe difatti che il Manchester City abbia preparato per Leo Messi un contratto da ben 800mila sterline a settimana, oltre un milione e 100 mila euro. Calcolatrice alla mano, nel giro di un anno  Leo Messi avrebbe 57 milioni di ottimi motivi (bonus e diritti d’immagine compresi) per fare le valigie dalla solare Barcellona per trasferirsi nell’uggiosa Manchester. E non sembra essere di ostacolo nemmeno la clausola rescissoria che lega Messi ai catalani, un ammontare pari a 250 milioni che farebbe paura perfino ai più importanti magnati del pallone. Tranne a Mansour, che sembrerebbe già disposto a metterne sul piatto 170, venendo così incontro alle richieste minime avanzate tempo fa dal Barcellona.

PETROLDOLLARI SCATENATI – Storie di petroldollari impazziti, o di piccole rivalità familiari. L’offerta del Manchester City difatti andrebbe a surclassare anche quella fatta dal Paris Saint-Germain, di proprietà dell’emiro del Qatar, nonchè cugino di Mastour, Tamim bin Hamad al-Thani, per strappare Cristiano Ronaldo al Real Madrid. 355mila euro a settimana, circa 17 milioni l’anno. Briciole, caro al-Thani, che figura ci fai poi alla prossima cena di famiglia?

Carlo Perigli

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews