Lego: arrivano le costruzioni delle donne in carriera

Lego

Chiunque abbia avuto un’infanzia degna di questo nome da piccolo ha giocato con le costruzione della Lego. L’azienda danese in questi anni ha continuato a far divertire milioni di bambini in tutto il mondo e ha recentemente deciso di attuare quella che alcuni hanno già ribattezzato una vera e propria svolta rosa.

LARGO ALLE DONNE - Per la gioia del Presidente (pardon, Presidentessa) della Camera Laura Boldrini e delle altre ultras del femminismo, la Lego ha deciso di mettere in vendita una nuova serie chiamata “Istituto di ricerca” in cui ci sono astronome, paleontologhe, chimiche. Tutte rigorosamente donne. I piccoli scienziati in erba, quindi, potranno divertirsi a ricostruire lo scheletro di un tirannosauro, costruire un microscopio per studiare ossa preistoriche, mettere insieme un potente telescopio e studiare un mappa delle stelle. Tutto questo per dimostrare che le donne non devono essere rappresentate solo in cucina, a spazzolarsi i capelli o cose del genere. Al contrario, l’obiettivo è quello di far capire alle bambine di tutto il mondo che è importante avere grandi ambizioni e che i mestieri importanti li possono fare sia gli uomini che le donne.

LA CREATRICE - Questa nuovo set della Lego nasce da un’idea dalla biochimica Ellen Kooijman, la quale lavora presso il museo svedese di storia naturale. La dottoressa ha raccontato che negli ultimi anni aveva notato una rappresentazione piuttosto stereotipata della donna nelle costruzioni Lego.

SEGUIRE LA MODA - A dir la verità, i dubbi che sia un’iniziativa che non ha chissà quali obiettivi umanitari ma solo commerciali sono molti. Probabilmente, alla Lego hanno capire che sfruttare la moda femminista che va forte al mondo può portare parecchi soldi in cassa. Il fiuto per gli affari alla Lego ce lo hanno sempre avuto, e le costruzioni di Harry Potter, Star Wars, Prince of Persia, Pirati dei Caraibi e Simpson ne sono la dimostrazione. Ad ogni modo, il nuovo set costa 11,86 sterline, cioè poco meno di quindici euro.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: telegraph.co.uk; blogspot.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews