Leggere al tempo della crisi: aprono le Librerie del Baratto

La Libreria del Baratto di Palermo (www.ilsitodipalermo.it)

La Libreria del Baratto di Palermo (www.ilsitodipalermo.it)

Palermo – Nasce da un’idea di Pietro Tramonte, un signore palermitano che sta per andare in pensione, la Libreria del Baratto, una sorta di biblioteca privata itinerante. Si tratta di una bancarella situata in uno spazio aperto, alle spalle di Piazza San Domenico, sulla quale è possibile trovare una molteplicità di libri che spaziano dalla prosa narrativa alla poesia, dai libri storici a quelli d’informatica, dai classici greci e latini alle nuove firme del post-moderno. Protagonisti, poi, tra i tantissimi che popolano la bancarella i libri che trattano di gastronomia: gastronomia tradizionale siciliana, libri di ricette tradizionali italiane e internazionali e manuali che spiegano perché sia più sano mangiare vegetariano. Insomma, nella biblioteca a cielo aperto del signor Tramonte, c’è un libro per tutti i gusti. Oltre alla particolarità della biblioteca-bancarella, poi, c’è il metodo di pagamento innovativo, che si potrebbe definire all’avanguardia: il baratto. Ovvero, si portano al signor Pietro dei libri di cui ci si vuole disfare e se ne prendono altri di proprio interesse dalla bancarella che propone una vastissima scelta.

Ma quella di Palermo non è l’unica esperienza del baratto di libri in Italia, infatti esistono diverse Librerie del Baratto sparse per il belpaese: a Napoli, per esempio, è stata aperta una Libreria del Baratto all’interno di un centro commerciale. Si tratta di uno spazio nel quale è possibile donare i libri già letti e, in cambio, prenderne degli altri gratuitamente. L’ iniziativa, promossa da Legambiente Campania, prende il nome di Libri al centro e si prefigge l’obiettivo di diffondere la cultura gratuitamente.

Ancora, a Torino, l’associazione Verdi Quindici Occupata, che auspica il diritto allo studio per tutti e, attraverso la propria pagina Facebook, cerca di combattere la crisi con metodi alternativi, ha inaugurato all’inizio del 2012, la Baratteria Freeledge, ovvero una Libreria del Baratto esplicitamente pensata per gli studenti universitari che non riescono ad acquistare i libri di studio. Comprare un libro universitario oggi, vuol dire per moltissime famiglie far fronte ad una spesa insostenibile. Ecco perché l’associazione piemontese ha deciso di istituire una Libreria del Baratto, per diffondere il diritto allo studio per tutti.

Mariangela Campo

Foto: www.ilsitodipalermo.it; www.professioneantropologo.it

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews