Legge elettorale: tutte le proposte

legge elettorale

Dario Franceschini (vicologamba.it)

Dopo la dichiarazione di incostituzionalità della Corte che ha bocciato il porcellum, la politica italiana è nel caos più completo. C’è chi sostiene che il Parlamento, e quindi anche il Presidente della Repubblica eletto dalle Camere, sia illegittimo così come il Governo. Napolitano ieri ha già risposto dicendo che «la Corte costituzionale espressamente si riferisce al Parlamento attuale dicendo che esso può ben approvare in qualsiasi momento una nuova legge elettorale, e non mette in dubbio la continuità nella legittimità del Parlamento». Ma quale dovrebbe essere la nuova legge elettorale?

LA PROPOSTA DELL’ESECUTIVO - Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini si è così espresso: «Ci sono tre poli ognuno dei quali non raggiunge il 30%. In questa situazione proporzionale o Mattarellum non funzionano, ti condannano alle larghe intese forever. L’unico meccanismo che porta governabilità è il doppio turno. Di collegio o di coalizione è da definire. Alfano non ha aperto al doppio turno di collegio, ma con il ragionamento penso che converrà che una forza che ha il 10 per cento con il doppio turno diventa determinante».

CASA PD - Dello stesso avviso sembra essere il candidato alla segreteria del Pd Gianni Cuperlo: «Ora la soluzione migliore è il doppio turno di collegio che garantisce rappresentatività e governabilità. Se questo non fosse possibile io sono per il ritorno al Mattarellum». Diversa, ma non troppo, è la posizione di Pippo Civati. In Senato, infatti, è stata presentata una “mozione civati” in cui si propone di ritornare alla legge Mattarella, magari corretto con un doppio turno di collegio.

BERLUSCONI E GRILLO INSIEME? - Infine ci sono quelli che sono per il ritorno al mattarellum senza se e senza ma, cioè Forza Italia e il Movimento 5 Stelle. Osvaldo Napoli ha infatti dichiarato: «Chi fa di conto sulla bontà del proporzionale per costruire sistemi di alleanze nei due schieramenti, fa calcoli sbagliati. Molto meglio, per la governabilità dell’Italia, un Mattarellum reso magari più maggioritario». Il comico genovese, invece, ha proposto «il ritorno immediato al voto con la precedente legge elettorale Mattarellum».

Giacomo Cangi

foto: stefanovaccari.net; vicologamba.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews