L’Ebola dilaga in Africa: 727 morti e più di 1.300 contagiati

ebola

Un medico assiste un malato di Ebola (un.org)

La Sierra Leone è tra i paesi in stato di emergenza sanitaria, è stato il presidente Ernest Bai Koroma a dichiararlo. La peggior epidemia di Ebola della storia sta affliggendo il paese dell’Africa occidentale: 672 morti in pochi mesi, senza contare i 1.201 infettati.  Ieri era arrivata anche la notizia della morte per ebola di Shalk Umar Khan, il medico del centro clinico di Kenema, in Sierra Leone, divenuto un eroe per aver curato centinaia di pazienti in condizioni disperate.

SIERRA LEONE, LIBERIA E GUINEA -  Sierra Leone, Liberia e Guinea sono i paesi più colpiti da questa inarrestabile ondata di Ebola. In Guinea si è registrato il più alto numero di morti e c’è il serio rischio che l’epidemia si estenda ai paesi più vicini. Sembra infatti che sia avvenuto il primo decesso anche in Nigeria, l’uomo deceduto sembra arrivasse dalla Liberia ed era da poco sbarcato a Lagos. Proprio per evitare altre situazioni di questo tipo e per tenere l’epidemia confinata, la compagnia aerea Arik Air, la maggior compagnia aerea nigeriana, ha soppresso tutti i voli sia per la Sierra Leone che per la Liberia.

La situazione è più facilmente comprensibile grazie al grafico divulgato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità:

Ebola
EBOLA, UN VIRUS LETALE – Da sempre le epidemie di ebola sono temute ma anche Medici Senza Frontiere ha dichiarato che un’epidemia del genere non si era mai verificata. La situazione appare completamente fuori controllo. L’epidemia di ebola più forte, fino a questo momento, aveva causato la morte di 224 persone su un numero complessivo di infettati pari a 425. Secondo gli esperti la colpa, in questo caso, sarebbe data dslla variante, l’epidemia in corso infatti è la Zaire Ebola Virus o ZEBOV, la mortalità di questo ceppo può essere anche del 90%. Se a tutto questo aggiungiamo le scarse strutture sanitarie a disposizione è naturale che la situazione diventi disastrosa. Non esistono cure ne vaccini per l’ebola, all’arrivo dei sintomi, mal di testa e dolori al petto, in molti casi è giù troppo tardi. Se il virus dovesse attaccare il cervello il coma è immediato. L’ebola agendo sul sistema circolatorio causa coaguli di sangue che, di fatto, bloccando la circolazione, causando emorragie interne ed esterne e quindi la morte.

CHIUSE SCUOLE MA PERSONALE DI FRONTIERA E AEROPORTUALE A RISCHIO – In molti degli stati colpiti le scuole sono state chiuse, non è stato fatto altrettanto però per il personale di frontiera e per quello aeroportuale che solo da poche ore hanno ricevuto un manuale su come gestire i casi sospetti di infezione e su quali precauzioni prendere. Sono proprio gli uomini e le donne che lavorano in zone di frontiera ad essere  più a rischio, trovandosi ad accogliere persone spaventate che cercano di scappare non sapendo,magari, di aver contratto già il virus. L’Europa intanto tace completamente sulla situazione, presa dal conflitto tra israeliani e palestinesi, intanto però in Africa si muore di ebola e anche l’Italia che spesso accoglie clandestini è a rischio.

Serena Prati 
@Se_Prati

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews