Le proprietà antinfiammatorie del CBD

cbd

L’olio di CBD è una sostanza naturale estratta dalle piante di canapa, che ha delle proprietà molto interessanti per il benessere del corpo e della mente dell’uomo. Il cannabidiolo è oggetto di numerosi studi per studiarne l’utilizzo nell’attenuazione dei sintomi di numerose patologie. In attesa di ulteriori riscontri, il CBD è un alleato perfetto nella vita quotidiana, grazie a delle proprietà che lo rendono utile per il supporto alle esigenze di una vasta platea. Il sito enecta.it contiene numerose indicazioni sull’utilizzo del CBD, dai suoi meccanismi d’azione fino ai risultati ottenuti dalle ricerche scientifiche effettute sul tema.

Le Proprietà Antinfiammatorie

Il sistema endocannabinoide è una struttura costituita da recettori, il CB1 e il CB2, che sono presenti in molteplici parti del nostro corpo. IL CBD entra in relazione con questi recettori, in particolare con il CB2, andando a stimolare il sistema nervoso. Il suo obiettivo è intervenire su un meccanismo già in atto nell’organismo, come potrebbe essere lo stato infiammatorio. Non è quindi un farmaco, ma un modulatore che agisce su un processo infiammatorio con la finalità di portarlo all’equilibrio originario.

Queste sue proprietà sono state testate negli ultimi anni su numerosi soggetti, aprendo la strada a nuove sperimentazioni. I suoi benefici sono stati particolarmente apprezzati dagli sportivi, perché contribuisce a ridurre la sofferenza post traumatica e a ridurre l’ansia sportiva, elemento fondamentale per un’atleta nella situazione pregara, ad esempio.

La Ricerca

Gli studi sugli effetti del CBD sono ancora all’inizio, soprattutto perchè il suo utilizzo ha dovuto superare una certa ritrosia da parte della comunità scientifica.  Ad ogni modo negli ultimi anni si sta andando avanti nella ricerca per individuare delle applicazioni nel trattamento di numerose patologie. A marzo del 2018 è stato pubblicato il Report dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha fatto un po’ il riassunto di quanto scoperto fino ad ora sul CBD ed ha rassicurato sulle conseguenze del suo utilizzo.

É stato innanzitutto sancito che non ha effetti collaterali e che i riscontri avuti sui test hanno dato responso positivo per tantissime applicazioni in ambito medico. Ha inoltre ribadito che la sostanza non crea dipendenza e non crea disturbi derivati da dosaggi eccessivi.

Il cannabidiolo dona sollievo alle persone che soffrono di artrosi, una patologia che provoca dolori cronici alle articolazioni. Le possibilità di applicazione sono numerose e con il procedere degli studi si potranno sicuramente scoprire altri utilizzi e benefici.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews