Le paure di Berlusconi: ‘Mi faranno marcire in carcere come la Timoshenko’

berlusca

Le paure di Berlusconi: ‘Mi faranno marcire in carcere come la Timoshenko’

Nell’incontro con gli europarlamentari a Palazzo Grazioli, Silvio Berlusconi si sarebbe mostrato molto amareggiato. Per le divisioni all’interno del partito, per la sua personale situazione politica e giudiziaria.

I timori, le perplessità del Cavaliere, sarebbero legate alla sua decadenza e al suo futuro. Un Silvio Berlusconi preoccupato delle prospettive prossime.

Queste sarebbero state, come raccontano, le sue parole: «Vogliono farmi finire in carcere e farmi fare la fine della Timoshenko», con la paura che la vicenda possa finire nel dimenticatoio.

E pare non abbia risparmiato giudizi e lamentele nei confronti del Pd nella Giunta del Senato. Ancora una volta il Cavaliere sente la pressione e gli attacchi da parte di una giustizia, a suo modo di vedere, non libera e del tutto schierata contro la sua persona.

Avrebbe detto a riguardo, sempre oggi a  Palazzo Grazioli, ai suoi europarlamentari: «Non mi sono mai fatto illusioni, l’obiettivo della sinistra è quello di eliminarmi politicamente a costo di fare forzature arrivando anche a colpire al cuore la democrazia».

Silvio Berlusconi che si vede marcire in galera come la Timoshenko, un’immagine forte che spaventa il Cavaliere, in evidente difficoltà e alla ricerca di uno spiraglio.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews