Le nascite italiane in crisi: ci salvano gli stranieri

Nascite in calo in Italia: sono soprattutto le italiane ad avere meno bambini, mentre crescono i nati da stranieri

nascite

Calo delle nascite in Italia: meno 12 mila rispetto al 2011 (calmnatural.co.uk)

Nascite in calo in Italia: questo è il dato emerso dalle analisi dell’Istat, rese pubbliche oggi: nel 2012 meno nascite nel nostro paese rispetto al 2011, un dato da leggere con attenzione nel rapporto tra nati da genitori italiani e nati da almeno un genitore straniero, dato che fornisce una utile chiave interpretativa.

I DATI – L’Istat parla di 12 mila nascite in meno rispetto all’anno precedente, un dato che, unito a quello dei quattro anni precedenti, porta il calo a 42 mila unità. Il numero complessivo è di 534 mila nati nel 2012, un dato che «conferma la tendenza alla diminuzione delle nascite avviatasi dal 2009», un calo che «è da attribuirsi per lo più alla diminuzione dei nati da genitori entrambi italiani, quasi 54 mila in meno rispetto al 2008».

STRANIERI – Il dato sugli stranieri, dunque, è in controtendenza rispetto a quelli dei nativi italiani: la nascite da genitori stranieri in Italia, infatti, ammontano a ben 80 mila in tutto il 2012. Se si aggiungono anche le nascite dei bambini con un solo genitore straniero, invece, la somma parla di 107 mila nati, una quota che supera il 20% del totale e, quindi, influenza pesantemente il fenomeno complessivo.

LE ETNIE – Si può anche dare forma a una sorta di classifica nelle nascite, dividendo i bambini secondo l’etnia della madre. A guidare questa classifica sono le donne rumene, che hanno dato alla luce 19.415 bambini, seguite dalle marocchine (12.829) e dalle albanesi (9.843); solo quarte le cinesi, con 5.593 nascite.

ETÀ – Cambiano le madri e cambia l’età in cui i bambini nascono: nel 2012 oltre il 7% dei bambini è nato da una madre con più di quarant’anni, mentre le nascite da madri under 25 sono pari all’11.1%. Il fenomeno della posticipazione della maternità è molto più forte tra le italiane, che tendono ad attendere più delle straniere per avere un bambino.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews