Le città dei Mondiali – Rustenburg: “La Città del Riposo”

Cultura e tradizione da toccare con mano, nelle abitudini, nell’abbigliamento, nei riti e nelle danze delle comunità locali

di Chiara Albricci

A Rustenberg, a soli 115 km da Johannesburg, si respira un’altra aria. L‘atmosfera placida e rilassata della provincia non a caso le vale il soprannome di “città del riposo”. Una delle più antiche del paese, con viali fioriti di jacaranda, ibisco e bougainville, praterie cespugliose costellate di campi coltivati e fattorie, miniere di platino e tanto altro. L’area North West del Sudafrica  (Tourism North West Province) ha molto da offrire!

Rustenberg è sovrastata da una delle più panoramiche catene montuose del Sudafrica, i monti Magaliesberg, lunga 196 km, fra cascate, specchi d’acqua, panorama mozzafiato che si aprono davanti agli occhi, rocce e sentieri da percorrere a piedi, a cavallo o mountain bike. Una meraviglia naturale tutta da esplorare. Perché non provare l’esperienza di una escursione in mongolfiera o in ultraleggero per ammirare il paesaggio dall’alto? Un suggerimento per i più intrepidi e “fan di Tarzan”: non perdetevi il Magaliesberg Canopy Tour, due ore e mezza di adrenalina a mille, lanciandosi da un albero all’altro su carrucole e cavi d’acciaio e librandosi sul vallone Ysterhout kloff per volare al fianco di uccelli di ogni specie. Nel villaggio di Magaliesburg si trovano romantici alberghi e residenze turistiche, giardini del tè, laboratori di artigiani e artisti, fattorie dove degustare i prodotti locali come i formaggi tradizionali o il famoso formaggio alle ortiche del caseificio Van Gaalen o perché no acquistare mobili da campagna  e souvenirs al Western Cane Trading.

A pochi minuti da Rustenberg si trova la Riserva naturale Kgaswane: oribi, cudù e cervicapre, ma anche incontri ravvicinati con  il leopardo o lo sciacallo. Parlando di parchi, è d’obbligo una visita al Paul Kruger Country Museum intitolato a Kruger, Presidente della Repubblica sudafricana negli anni Ottanta dell’Ottocento; ma anche il parco paul Bodenstein e le due riserve naturali appena fuori i confini urbani: il Mountain Sanctuary Park, e la diga Olifantsnek. Pilanesberg Pilanesberg Game Reserve, è una riserva faunistica a 90 km da Marico, situata all’interno di un vulcano spento, dove potrete ammirare i Big Five mentre a  Madikwe si trovano 70 diverse specie di mammiferi inclusi i Big Five leone, leopardo, elefante, rinoceronte e bufalo. Non perdete il Centro di riabilitazione dei ghepardi De Wildt.

Rustenburg si trova al centro di un’area costellata di miniere di platino, come quella di Phokeng. L’area è abitata da una delle principali comunità indigene della regione, i Royal Bafokeng, spazzati via dalla furia del guerriero zulu Mzilikazi, la cui tomba si trova appunto a Phokeng. Non fatevi mancare il pranzo in uno shebeen locale (taverna): pap, una specie di polenta tradizionale, stufato di carne e morogo (cipolle e verdure) e umqombothi, birra fatta in casa.

Cercate di arrivare al Villaggio culturale Lesedi prima delle 16,30 per non favi sfuggire lo spettacolo nel boma, il recinto di canne nel quale si esibiscono danzatori e suonatori tradizionali. Lasciatevi travolgere dal ritmo,dai canti, dai balli!

Un altro appuntamento da segnare in agenda è alla diga Hartbeespoort. Qui protagonisti sono gli elefanti. Al Plumari Game Lodge o alle 8 all’Elephant Sanctuary è anche possibile cavalcare i pachiderma e poi osservarli mentre mangiano o sguazzano in acqua. Un’alternativa è una breve escursione in funivia per ammirare la diga dall’alto a 360°.

kids468x60

Alle 11, i pellicani e i pinguini danno spettacolo nell’Acquario di Hartbeespoort, mentre a mezzogiorno potete ammirare lo spettacolo di foche e serpenti nel Parco dei serpenti e degli animali di Hartbeespoort. Se avvertite un languorino, recatevi al  Silver Orange Bistro: anatra con fichi, malva pudding (torta di albicocche) con frammenti di morbidi toffee, sorbetto di kumquat, sono alcune delle specialità servite.

Dopo tutti questi spettacoli, serve un momento di pausa! Un braai (barbecue sudafricano) a bordo di un battello che attraversa il lago artificiale della diga, shopping al mercato di Welwitschia Country o nel Chameleon Village o una degustazione  di distillati  d’agrumi nelle cantine di Monate Struiskelders.

A soli 84 km da Rustenburg eccovi a Groot Marico: sosta d’obbligo all’Information Centre per assaggiare il mampoer, potente distillato di frutta; Attenzione! Con un contenuto alcolico del 64%, prende fuoco non appena vi si avvicina un fiammifero acceso. Al River Still Farm rifocillatevi con un pasto in tradizionale stile boerekos (cioè di campagna) e rilassatevi ascoltando la lettura di un breve racconto dello scrittore sudafricano Herman Charles Bosman. Non trascurate la visita del cosiddetto Occhio di Marico (Eye of Marico), una sorgente profonda 17 m da cui sgorga un’acqua purissima.

Vredefort Dome

A due ore d’auto da Rustenburg si apre il Vredefort Dome, sito dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità (Tourism North West – Cultural Heritage). Un meteorite delle dimensioni della Montagna della Tavola caduto circa 2000 milioni di anni ha scavato un cratere del diametro di 40 km. L’area protetta chiamata Vredefort Dome Conservancy è luogo ideale per praticare sport acquatici e non solo: rafting, canoa, discesa a corda doppia e  arrampicate su roccia. Un altro sito Patrimonio dell’Umanità è  Taung (Taung Heritage Site) ove fu ritrovato il cranio fossilizzato di un bambino risalente a 2 milioni di anni fa, un’altra tessera fondamentale al mosaico di ipotesi sulle origini dell’uomo, confermando ancora  una volta che l’Africa è la culla del genere umano. A sudest di Rustenburg, si trova quello che è senza dubbio il più importante sito paleontologico al mondo – le caverne di Sterkfontein con la grotta sotterranea dove furono rinvenuti due celebri fossili di ominidi –Mrs Ples e Little Foot. Dall’altro lato della valle, si visita Maropeng, la cui fama è dovuta all’insolito edificio a forma di tumulo e alle affascinanti e divertenti installazioni che illustrano la storia e la sociologia del genere umano; merita una visita anche la vicina Wonder Cave (grotta delle meraviglie), che risale a 2200 milioni di anni fa.

Menzione a parte merita  Sun City Sun City Resort, una sorta di Las Vegas africana a soli 50 km da Rustenburg. La città sinonimo di divertimento offre attrazioni di ogni tipo: allevamenti di coccodrilli, uccelliere, onde e spiagge artificiali come la Valle delle Onde, sport acquatici, golf, visita a villaggi culturali, centri commerciale e alberghi si lusso come  Palace of the Lost City (Palazzo della Città perduta). E per la sera, ristoranti eleganti del calibro del The Famous Butcher’s Grill o del Villa del Palazzo, spettacoli di rivista, cinema e casinò.

Foto: www.worldcup2010southafrika.com; www.conference-venues.co.za; www.tourismnorthwest.co.za; www.greatarchaeology.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews