L’avventurosa storia del topo che sorvolò l’oceano.Omaggio a Lindbergh

La storia del topo che sorvolò l'oceano è un albo illustrato, un libro e un omaggio a Lindbergh, il primo aviatore a trasvolare l'oceano in solitario e senza scalo

(Fonte foto: www.ilpost.it)

(Fonte foto: www.ilpost.it)

Torna puntuale la rubrica mensile di WakeUpNews dedicata ai nostri piccoli lettori. Questa volta a incantarli sarà la meravigliosa avventura di un piccolo topo che riuscirà a realizzare il suo grande sogno. Il libro s’intitola Lindbergh. L’avventurosa storia del topo che sorvolò l’oceano ed è stato scritto da Torben Kuhlmann. L’autore, un giovane trentenne tedesco, non solo ha scritto una splendida fiaba per bambini a partire dai sette anni d’età, ma ha trasformato il suo libro in un albo illustrato con immagini bellissime a tutta pagina che sembrano riportarci indietro nel tempo, esattamente al 1912, proprio quando si svolge la storia.

LA STORIA DI UN TOPO – «Tanti anni fa, in una grande città abitava un piccolo topo molto curioso. Spesso restava per mesi e mesi nascosto in polverose biblioteche, a leggere i libri scritti dagli uomini». È con queste parole che comincia l’avventurosa storia del piccolo roditore il quale, un giorno, tornato a casa dai suoi studi, si accorge della sparizione della maggior parte dei suoi simili: «Un giorno il piccolo topo […] trovò un grande silenzio. Troppo silenzio. Un tempo, centinaia di topi affollavano le vecchie case, per incontrare gli amici e per rosicchiare cibi esotici. Ma da un giorno all’altro sembrava che fossero tutti svaniti nel nulla».

(Fonte foto: www.ilpost.it)

(Fonte foto: www.ilpost.it)

La storia si svolge nella Germania del 1912, un Paese che si sta riempiendo di trappole, sorveglianze continue, rastrellamenti. Tanto gli uomini quanto i topi pensano che sia meglio emigrare: dove, se non in America, la terra delle occasioni e delle opportunità? Il nostro piccolo amico decide d’imbarcarsi su una nave diretta a New York, ma ben presto si accorge dell’impossibilità dell’impresa: troppi gatti controllano il porto, e non solo. Ci sono gatti preposti al controllo anche nelle stazioni e civette nei cieli. Come raggiungere i suoi amici in America, dove si favoleggia che una statua immensa dia il benvenuto a tutti, uomini o topi che siano?

(Fonte foto: www.ilpost.it)

(Fonte foto: www.ilpost.it)

Il topo cerca rifugio nel tubo di una fogna e incontra degli strani esseri simili a lui ma dotati di ali: i pipistrelli. Entusiasta dalla nuova idea che gli è balenata in testa, si mette a studiare questi strani parenti con le ali. Ritornato a casa, comincia a fare progetti: deve assolutamente riuscire a volare! Comincia a studiare sui libri i disegni di Leonardo e a costruire strane invenzioni, fallisce più volte ma non demorde. Per molte settimane il topolino prova e riprova, apportando continue modifiche alla sua invenzione: a poco a poco, la sua macchina volante prende forma e, finalmente, il piccolo topo riesce a volare davvero. Ancora qualche perfezionamento alla macchina e il piccolo topo coraggioso intraprende il suo meraviglioso viaggio alla volta di new York, sfidando persino le civette che controllano il cielo.

Prima ancora di arrivare in America, dove riabbraccerà tutti i suoi amici, l’impresa del topolino diventa leggenda in tutto il mondo: e un bambino in particolare, col sogno del volo, resta folgorato dall’avventurosa storia del topo che sorvolò l’oceano. Il suo nome è Lindbergh, Charles Lindbergh, ovvero la prima persona al mondo ad aver compiuto una traversata dell’oceano in solitario e senza alcuno scalo, nel 1927.

(Fonte foto: www.ilpost.it)

(Fonte foto: www.ilpost.it)

STORIA DI UNA TESI DI LAUREA – La narrativa per l’infanzia può vantare una grande tradizione di illustratori di pregio: Torben Kuhlmann non è da meno. Nei disegni a tutta pagina di Kuhlmann si legge una storia parallela a quella delle parole stampate: si legge la passione per il volo, per la tecnologia antica e moderna, per la cultura. Nelle tavole di Kuhlmann si legge la costanza di un uomo che ha coltivato la sua passione per anni, fino all’università. Sì, perché la storia avventurosa del topo che sorvolò l’oceano è la tesi di laurea di Torben Kuhlmann: una tesi che non solo ha ottenuto con il massimo dei voti e la lode, ma che, con la pubblicazione, l’ha reso famoso in tutto il mondo. Il suo magnifico albo, infatti, uscito all’inizio del 2014, è stato ristampato più di tre volte in Germania e poi tradotto in undici Paesi, compresa l’Italia, dove è stato pubblicato da Orecchio Acerbo e tradotto da Damiano Abeni e Moira Egan.

Inoltre, il libro è accompagnato da un booktrailer (che potete vedere qui sotto), di cui Kuhlmann ha curato le riprese e la regia, componendone anche la musica.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Lindbergh. L’avventurosa storia del topo che sorvolò l’oceano, Torben Kuhlmann, Orecchio Acerbo, pp.96, €19,50

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews