L’autogol di De Magistris: chiede l’immunità nel processo e Mastella gongola

NAPOLI – Evidentemente deve averci preso gusto. Dopo aver chiesto l’immunità da europarlamentare già nel processo in cui è accusato da Clemente Mastella di diffamazione, il candidato a sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha dato mandato ai propri legali di richiedere ancora una volta il ricorso all’immunità nel processo Bagnolifutura, nel quale è imputato nuovamente per diffamazione a mezzo stampa.

Luigi De Magistris (stefanobisi.it)

“PAGINA VERGOGNOSA” – Il 3 giugno 2010 De Magistris rilasciò una dichiarazione che lasciò pochi dubbi sulla sua interpretazione, ma anche sulla sua veridicità: «Bagnoli è una pagina vergognosa di commistione tra politica e crimine attorno al denaro pubblico». Una frase suffragata da diverse inchieste e incriminazioni sull’ex area industriale, che non piacque però al CdA della società Bagnolifutura, impegnata nelle iniziative di rilancio della zona. Il presidente Riccardo Marone e il direttore generale Mario Hubler intentarono causa a De Magistris pochi giorni dopo, per risarcimento danni conseguente alla diffamazione a mezzo stampa. Nella prima udienza, fissata per il 4 aprile 2011 davanti al giudice Renata Palmieri della ottava sezione civile del tribunale di Napoli, il difensore dell’ex pm ha preliminarmente reso noto che è stata presentata dall’eurodeputato richiesta di immunità al presidente del Parlamento Europeo. Il giudice Palmieri non ha potuto fare altro che sospendere la causa e fissare una nuova udienza per il 20 febbraio 2012.

AUTOGOL – La scelta di De Magistris arriva proprio nel giorno in cui il Pd campano sembra aver appoggiato la candidatura a sindaco di Napoli dell’ex pubblico ministero. Non si sono fatte attendere le critiche alla scelta di De Magistris e il brutto è che arrivano in gran parte dalla sua stessa sponda politica. Severo il Fatto Quotidiano, che parla di “autogol”, mentre ancora più esplicito è il responsabile Giustizia del PD Andrea Orlando: «Vale per tutti e quindi anche per lui la raccomandazione che dalle accuse ci si difende nei tribunali». Gongola Clemente Mastella, anche lui candidato a sindaco di Napoli e, all’epoca, prima indagato e poi prosciolto nell’indagine Why not, guidata dall’allora pubblico ministero di Catanzaro De Magistris: «Prima la demonizza e poi, in silenzio, se ne serve – sostiene Clemente da Ceppaloni riferendosi all’immunità – De Magistris predica bene e razzola male. Proprio lui, il grande fustigatore, l’uomo sempre pronto a puntare l’indice, ad accusare gli altri di sfuggire ai processi, cosa fa? Si avvale di nuovo dell’immunità di parlamentare europeo per farsi scudo. Che vergogna. È la seconda volta che lo fa, sperando che nessuno se ne accorga».

Mastella ghigna soddisfatto: De Magistris ha chiesto l’immunità anche nella causa in cui l’ex Guardasigilli lo ha citato per diffamazione (notizie.megghy.com)

IMMUNITÀ BIS - De Magistris aveva infatti già fatto ricorso alla richiesta di immunità in quanto europarlamentare nella scorsa estate, quando a trascinarlo in tribunale fu proprio Clemente Mastella, che aveva chiesto al parlamentare dell’IdV un risarcimento di un milione di euro di danni per diffamazione, dopo lo stralcio della sua posizione nell’inchiesta Why not. La richiesta di immunità di De Magistris è indubbiamente l’ennesimo cattivo gesto da parte di un rappresentante eletto dal popolo, in primis se consideriamo la portata delle citazioni in giudizio (risibile in entrambi i processi, nei quali l’assoluzione vittoria di De Magistris è pressoché certa), ma soprattutto per il passato da pubblico ministero (in aspettativa) del candidato a sindaco di Napoli, quindi da esponente e rappresentante della legge in prima linea.

C’è poco da dire, se non che la sindrome da immunità parlamentare sembra essere davvero l’unica in grado di colpire i rappresentanti del nostro panorama politico in maniera bipartisan.

Francesco Guarino

Foto homepage: ilmattino.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a L’autogol di De Magistris: chiede l’immunità nel processo e Mastella gongola

  1. Pingback: Napolibit »  Il furbetto De Magistris usa lo scudo per dribblare (nuovamente … – Libero-News.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews