Lampedusa, stupri di massa prima del naufragio. Arrestato un somalo

clandestini

(ansa.it)

È stato arrestato uno dei responsabile della tragedia avvenuta a Lampedusa lo scorso 3 ottobre. L’uomo è un somalo di 24 anni, riconosciuto da 8 dei sopravvissuti ospitati nel Centro di Prima Accoglienza.

Il somalo si sarebbe nascosto per tutto questo tempo insieme ai superstiti fingendosi un eritreo. Proprio gli eritrei hanno incastrato l’uomo accusandolo di sequestri e stupri. La polizia è stata avvertita dai diretti interessati e si è infiltrata in gran segreto all’interno del Centro, raccogliendo 8 testimonianze che hanno reso possibile l’arresto.

Ieri il procuratore Gerri Ferrara ha firmato un fermo per l’uomo che è stato prelevato e portato nel carcere di Agrigento, dove rimarrà fino al processo. Attualmente l’uomo, facente parte della milizia somala, è accusato di gravi reati: sequestro di persona per estorsione di denaro, violenza sessuale, tratta di persone e rischia 30 anni di carcere.

Molte testimonianze raccontano di violenze subite molto tempo prima di imbarcarsi per la  ”terra promessa”; violenze fisiche, sessuali e psicologiche attuate per riscuotere la somma stimata per il viaggio. La polizia di Palermo sospetta che il somalo arrestato abbia scelto di recarsi in Italia per potersi occupare direttamente della tratta dei corpi. Nel corso delle indagini è stato fermato un palestinese complice di un altro sbarco di clandestini siriani.

Giulia Orsi

Foto: ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews